Sanità, Spirlì dichiara: "La Calabria ha bisogno di medici e ospedali, non di idrovore umane"

spirlinino22feb"Noto che si sta proponendo per tutta la Calabria una corsa a chi chiede per primo l'azzeramento del debito della Sanità. Decine di muti di governo, e non solo regionale, che da decenni tacciono pur potendo parlare, ritrovano la parola davanti alle telecamere e alle penne di giornalisti in cerca di scoop. La richiesta ufficiale l'ha fatta da tempo il Presidente della Giunta Regionale: al Presidente del Consiglio e ai Ministri competenti. Non ad altri". Lo scrive su Facebook il presidente della Regione Calabria Nino Spirlì.

"I programmi televisivi e le colonne dei giornali - aggiunge - non sono istituzioni competenti, ma comodi corridoi per campagne elettorali. Ecco, più che amministratori responsabili e corretti, vedo maratoneti delle urne. E, questo, non fa bene alla CALABRIA. Anzi! Conferma che, chi c'era e taceva, vuole tornare per continuare a farlo".

"L'Eldorado sanità Calabrese è sogno per tanti - conclude Spirlì -, ma la Sanità Calabrese ha bisogno di ospedali, medici, strumenti, non certamente di idrovore umane. Magari, rischio pure: ma fosse l'ultima cosa che faccio, non mollo".

(Adnkronos)