Regionali, De Magistris assicura: "Sarò presidente in Calabria e continuerò a fare il sindaco a Napoli"

demagistris600"Garantirò di fare il sindaco in maniera continuativa, insieme ai miei collaboratori, fino all'ultimo giorno del mio mandato e contestualmente diventerò presidente della Regione Calabria grazie ai calabresi e alla rivoluzione che abbiamo cominciato a mettere in campo". Risponde così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, a chi lo accusa di aver posto in secondo piano i problemi della città dopo l'annuncio della sua candidatura. "A differenza di chi fa polemica, io lavoro 24 ore al giorno - aggiunge - mentre chi fa qualche ora di polemica non dà mai ossigeno al cervello". In merito agli incontri avuti nei giorni scorsi, l'ex pm sottolinea che "i primi segnali sono entusiastici" e ritiene che si possa fare "qualcosa di davvero importante". 

A chi gli domanda di un accordo con l'ex responsabile della protezione civile regionale, Carlo Tansi, de Magistris risponde che "c'è un dialogo importante e proficuo, ma ci vuole del tempo per definire la coalizione e le candidature". In tema di candidature, il sindaco di Napoli dice di non sapere ancora se si candiderà anche in lista (per poter essere eletto come consigliere in caso di sconfitta). Anticipa che nei prossimi giorni sarà nuovamente in Calabria per altri incontri, anche se fa notare che, "come si usa la Dad per la scuola, c'è anche per la politica la possibilità di fare videoconferenze. Ieri ne abbiamo fatta una con un centinaio di attivisti calabresi - conclude - fino quasi a mezzanotte. Comunque tornerò in Calabria e continuerò gli incontri, perché ho bisogno di ascoltare, di raccogliere informazioni, di coinvolgere le storie credibili della Calabria, che sono tante".