Nuovo commissario alla Sanità in Calabria, Sileri: "A Tronca non è mai arrivata una richiesta formale"

SILERI2"A Tronca non è mai arrivata una richiesta formale. Si sta valutando un nuovo commissario, ma anche una squadra che lo supporti, perché il fatto di avere dei dirigenti locali che possano supportare il commissario e' importante". Lo ha detto il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, intervenendo ai microfoni della trasmissione "L'Italia s'è desta" su Radio Cusano Campus in merito alla possibile nomina di Francesco Paolo Tronca a commissario per la Sanità in Calabria.

"Io e Tronca siamo amici da 15 anni, spesso mi incontro con lui. Abbiamo parlato ovviamente di questo. E' un mio consigliere occulto, avendo lui esperienza da vendere, quando ho un problema chiedo a lui un consiglio". "La Calabria - ha proseguito - ha 10 anni di commissariamento alle spalle, anni che non hanno sortito grandi risultati evidentemente. Quando vi è un problema del genere, vuol dire che vi è un problema di sistema. Serve un ulteriore sforzo per un grande supporto centrale, una struttura di missione che supporti in maniera forte il commissario".