Covid hotel, pubblicata manifestazione d'interesse per mille posti letto in Calabria

coronavirusmedico2La Protezione civile regionale ha avviato un'indagine di mercato, attraverso la pubblicazione di una manifestazione d'interesse, per la ricerca di camere all'interno di strutture alberghiere da utilizzare per il contrasto alla diffusione del Covid-19.

La manifestazione è finalizzata all'apertura di una short list dalla quale la Regione Calabria conta di reperire circa mille posti letto, riservandosi la facoltà di attivarli anche parzialmente.

I posti letto devono essere distribuiti in tutte e cinque le province calabresi.

I partecipanti dovranno impegnarsi a individuare soluzioni idonee ad assicurare l'ospitalità ai soggetti positivi al Covid-19, asintomatici o paucisintomatici, e a quelli che devono osservare la quarantena domiciliare.

La Regione Calabria stipulerà con i gestori delle strutture specifici contratti per il numero di stanze disponibili, riconoscendo loro 15 euro (oltre Iva) a stanza vacante al giorno e 65 euro (oltre Iva) a stanza occupata al giorno.

Gli interessati possono presentare la propria offerta a partire dalle ore 9 di lunedì 23 novembre 2020.

In particolare, i soggetti interessati dalla presente Manifestazione di interesse volta a creare una short list di strutture ricettive alberghiere, si impegnano ad individuare soluzioni idonee ad assicurare l'ospitalità a:

Tipologia A: soggetti positivi al Covid-19 asintomatici o paucisintomatici che devono osservare isolamento domiciliare, per i quali l'abitazione non risulta adeguata;

Tipologia B: soggetti conviventi di persone Covid -19/sospetto Covid -19 e comunque contatti diretti di soggetti positivi al Covid -19, che devono osservare quarantena domiciliare per i quali l'abitazione non risulta adeguata o soggetti giunti nei porti/aeroporti/stazioni del territorio calabrese con sintomi riconducibili al Covid -19 che devono osservare quarantena domiciliare.

I posti letto devono essere distribuiti, per provincia, come di seguito meglio specificato per la tipologia A:
1. n. 200 posti letto nella provincia di Cosenza;
2. n. 200 posti letto nella provincia di Reggio Calabria;
3. n. 100 posti letto nella provincia di Catanzaro;
4. n. 50 posti letto nella provincia di Crotone;
5. n. 50 posti letto nella provincia di Vibo Valentia;

I posti letto devono essere distribuiti, per provincia, come di seguito meglio specificato per la tipologia B:
1. n. 100 posti letto nella provincia di Cosenza;
2. n. 100 posti letto nella provincia di Reggio Calabria;
3. n. 100 posti letto nella provincia di Catanzaro;
4. n. 50 posti letto nella provincia di Crotone;
5. n. 50 posti letto nella provincia di Vibo Valentia;

Tale distribuzione dipende dal numero di soggetti attualmente positivi e potrebbe subire delle modifiche a seguito dell'evoluzione epidemiologica. Ciascun gestore potrà partecipare alla presente manifestazione di interesse, presentando una istanza per ogni singola struttura ricettiva. Si precisa che la provincia per la quale l'istanza è formulata dovrà coincidere con quella presso cui è ubicata la struttura ricettiva proposta, a pena di esclusione.

La Regione Calabria stipulerà con i gestori delle strutture specifici contratti per il numero di stanze disponibili, riconoscendo loro Euro 15,00 (oltre IVA) a stanza vacante al giorno e Euro 65,00 (oltre IVA) a stanza occupata al giorno, omnicomprensivo di quanto di seguito specificato.

La Regione Calabria selezionerà le strutture da contrattualizzare sulla base dell'ordine di arrivo delle domande e farà fede l'orario di arrivo della PEC completa dei documenti richiesti. Si specifica, altresì, che le strutture selezionate potranno ospitare o soggetti positivi al Covid-19 o soggetti posti in quarantena.

Caratteristiche del servizio e requisiti immobiliari richiesti

I locali dovranno avere le seguenti caratteristiche:
1. Ubicazione della struttura: intero territorio regionale. La zona deve essere di tipo residenziale, commerciale o direzionale possibilmente con area adibita a parcheggio nelle immediate vicinanze. Se la struttura è a più piani deve essere garantito l'utilizzo di ascensore;
2. Camere singole/matrimoniali con bagno dedicato, con garanzia del completo superamento di ogni barriera architettonica, sia nei percorsi esterni, che nei locali da utilizzare;
3. Rispetto delle indispensabili condizioni di sicurezza, funzionalità e benessere;
4. Accesso dedicato: la struttura deve garantire l'indipendenza della parte dedicata a Covid-19;
5. Percorsi Covid dedicati;
6. Rispetto delle vigenti normative in materia impiantistica, prevenzione incendio e antinfortunistica.

In riferimento al punto tre sopra rappresentato, si specifica che il gestore della Struttura ricettiva si impegna a fornire, agli ospiti, un trattamento di pensione completa come di seguito dettagliato:

1. alloggio in camera singola/matrimoniale con bagno riservato;
2. presidio hotel 24h 7 giorni su 7;
3. fornitura giornaliera di un box breakfast, un box lunch e di un box dinner monoporzione con servizio
in camera (da prevedere eventuali pasti speciali (vegetariano, vegano, per celiaci, ecc.));
4. pulizia camera tre volte a settimana;
5. dotazione suppletiva di biancheria per emergenza in ogni camera;
6. ricambio degli asciugamani e delle lenzuola 3 volte a settimana;
7. sanificazione della camera ad ogni check-out comprensiva della manutenzione straordinaria di condizionamento se autonomo con obbligo di sostituzione dei relativi filtri;
8. sanificazione ordinaria delle aree comuni;
9. sanificazione straordinaria, al termine dell'emergenza, delle camere e delle aree comuni;
10. sanificazione permanente degli impianti di aerazione, secondo le specifiche tecniche degli stessi;
11. servizio wi-fi gratuito e TV;
12. minibar con due bottiglie d'acqua da litro al giorno.

I locali devono essere disponibili alla data della sottoscrizione dell'eventuale verbale o contratto di utilizzo e fruibili come sopra indicato.