Stop cartelle esattoriali fino al 31 dicembre, Scutellà (M5S): “Al populismo contrapponiamo i fatti”

"Stop all'invio delle cartelle esattoriali fino al 31 dicembre. Questo è quanto prevede il nuovo decreto legge che proroga a fine anno la sospensione delle attività di notifica di nuove cartelle di pagamento, di pagamenti delle cartelle precedentemente inviate e di tutti gli altri atti dell'agente della riscossione. Non solo. È stato prorogato al 31 dicembre anche il periodo durante il quale si decade dalla rateizzazione per il mancato pagamento di 10 rate".

È quanto fa sapere il portavoce del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati, Elisa Scutellà, rilanciano uno dei più importanti provvedimenti varati dal Consiglio dei Ministri nella notte tra sabato e domenica scorsi.

«Il bavaglio alle fake news – aggiunge Scutellà - si ottiene con la determinazione di chi compie concretamente azioni a favore dei cittadini, ascoltando le loro istanze e rispondendo con un provvedimento ad hoc alle esigenze di chi è stato maggiormente colpito dall'emergenza Covid-19. Con questa nuova misura, inoltre, non serviranno più 5 mancati pagamenti per vedersi negata la dilazione e tornare così ai meccanismi ordinari di pagamento. Viceversa saranno necessarie 10 rate non pagate, anche non consecutive, per non avere più diritto alla dilazione dei pagamenti. Ad ogni modo tutti i pagamenti esattoriali sono di fatto rinviati al nuovo anno».