Rocca (MF): "Calabria approvi legge regionale contro il Bullismo e Cyberbullismo redatta dall'Avv. Santacroce, prima dell'apertura delle scuole"

L'avvocato Salvatore Rocca, - si legge in una nota - Consigliere dell'Ordine degli Avvocati di Crotone e Presidente del Movimento Forense di Crotone, auspica che il nuovo consiglio regionale possa approvare in tempi brevi la proposta di legge regionale in materia di "prevenzione e contrasto dei fenomeni del bullismo e cyberbullismo", redatta dal già Segretario dell'organismo CORECOM, Frank Mario Santacroce, ed approvata da tutto il comitato. Il testo presentato ha la funzione importante di colmare un vero e proprio vuoto legislativo rispetto a problemi di nuova e crescente evidenziazione sociale, ancora spesso non sufficientemente conosciuti dagli stessi operatori della formazione, dell'educazione e dell'istruzione.

La proposta, prendendo le mosse dall'intenso lavoro seminariale e convegnistico svolto dal CORECOM insieme al Movimento Forense, segue a una fortunata campagna di sensibilizzazione che ha raccolto l'unanime consenso dei professionisti, degli insegnanti e degli istituti coinvolti. Si tratta di un passaggio di grande significato, che punta alla conoscenza, alle competenze, alla prevenzione. E, in linea con lo spirito che anima tutte le iniziative culturali del Movimento, alla tutela dei diritti. La bozza di legge è composta da 11 articoli individua anche la composizione di un tavolo tecnico permanente e lo stanziamento di fondi per la realizzazione di progetti sull'educazione al web nelle scuole calabresi. Sicuri, conclude il presidente del MF che il nuovo consiglio regionale saprà dare pronta e immediata esecuzione e approvazione alla legge.

L'Avv. Rocca saluta con soddisfazione l'approvazione della proposta di legge regionale in materia di "prevenzione e contrasto dei fenomeni del bullismo e cyberbullismo", redatta dal Segretario dell'organismo CORECOM, l'avvocato Frank Mario Santacroce. Il testo presentato ha la funzione importante di colmare un vero e proprio vuoto legislativo rispetto a problemi di nuova e crescente evidenziazione sociale, ancora spesso non sufficientemente conosciuti dagli stessi operatori della formazione, dell'educazione e dell'istruzione.

La proposta, prendendo le mosse dall'intenso lavoro seminariale e convegnistico svolto dal CORECOM insieme al Movimento Forense, segue a una fortunata campagna di sensibilizzazione che ha raccolto l'unanime consenso dei professionisti, degli insegnanti e degli istituti coinvolti. Si tratta di un passaggio di grande significato, che punta alla conoscenza, alle competenze, alla prevenzione. E, in linea con lo spirito che anima tutte le iniziative culturali del Movimento, alla tutela dei diritti. La bozza di legge è composta da 11 articoli individua anche la composizione di un tavolo tecnico permanente e lo stanziamento di fondi per la realizzazione di progetti sull'educazione al web nelle scuole calabresi. Sicuri, conclude il presidente del MF che il consiglio regionale saprà dare pronta e immediata esecuzione e approvazione alla legge.