Altri Sport
 

Reghion, contro Modica per iniziare al meglio il girone di ritorno

Archiviata l'ultima gara del girone d'andata contro Aragona, la Volley Reghion si prepara a quello di ritorno. Al giro di boa scenderà in campo contro la PVT Modica.

La Reghion, reduce da una sconfitta di misura al tie-break contro le siciliane, cerca il riscatto, pur consapevole di aver strappato un punto importante per morale e classifica contro una squadra da tutti indicata come favorita al salto di categoria.

Le ragazze biancoblu affronteranno nuovamente Modica, battuta per 3-1 all'andata.

In casa Reghion c'è voglia di riscatto, alla luce delle ultime due gare, entrambe perse al tie-break.

Sarà una gara diversa da quella dell'andata, considerato che Modica si farà trovare con una nuova guida tecnica, Mister Quarta, che ha iniziato questa avventura dopo le dimissioni di Mister Scavino.

Durante la settimana, invece, la squadra reggina si è allenata duramente e con molta concentrazione e sta preparando al meglio la gara, in occasione della quale Mister Monopoli potrà contare sull'intera rosa.

"Abbiamo iniziato sin da martedì a lavorare al meglio su ciò che non è andato la scorsa partita - commenta Barbara Varaldo - ci stiamo preparando soprattutto sul muro-difesa perché nella partita di sabato sarà essenziale, dovremo ad ogni costo impedire ai loro attaccanti di avere la vita facile.

In merito alla gara contro l'Aragona ci è mancato un pizzico di esperienza, loro sono una squadra costruita per salire e Caracuta è una giocatrice di grande esperienza - prosegue la biancoblu - noi abbiamo fatto tutto il possibile per dare filo da torcere e nel tie-break i colpi piazzati da loro nei momenti caldi del set le hanno giustamente portate alla vittoria.

Sabato sarà uno scontro diretto, dovremo essere al top in tutti i fondamentali e dovremo sbagliare poco - termina la Varaldo - cercare di prolungare le azioni e difendere il più possibile sarà il nostro obiettivo perché abbiamo visto che la ricostruzione di palla alta è un nostro punto di forza".