Agorà
 

Lamezia Terme: presentato il libro "La pandemia da azzardo"

Presentato a Trame.10 "La pandemia da azzardo. Il gioco ai tempi del Covid: rischi, pericoli e proposte di riforma" di Giulia Migneco e Claudio Forleo, pubblicato da Altraeconomia.

Con la prefazione di Federico Cafiero De Raho, Procuratore nazionale antimafia, ed un contributo del giornalista Giovanni Tizian in merito all'impatto covid sugli interessi criminali, il libro mette in luce l'inferno della dipendenza del gioco d'azzardo, il supporto dello Stato nella sua diffusione capillare e la presenza pervasiva della criminalità.

La prima parte del volume è dedicata ad un'analisi puntuale della situazione nell'Italia pre pandemica, in cui il fenomeno coinvolgeva il 16,3% della popolazione, per poi passare in rassegna l'evoluzione normativa che lo regola.

Nel nostro Paese, si legge, le giocate d'azzardo sono aumentate dell'800% in 20 anni, arrivando a superare i 110 miliardi di euro nel solo 2019, con una crescita che non ha eguali in Europa: sono senza dubbio gli italiani a spendere di più per il gioco d'azzardo.

Un terreno fertile in cui le mafie hanno affondato le proprie radici facendone il secondo affare dopo la droga.

Nella seconda parte del volume, gli autori riflettono sugli effetti del Covid sull'intero settore: nel periodo di lockdown, il gioco d'azzardo è diminuito dal 9,9% del periodo precedente la pandemia al 2,4%, per poi arrivare all'8% nel periodo di restrizioni parziali. Mentre il gioco online è passato dal 10% del periodo precedente la pandemia all'8% nel lockdown, per salire al 13% nel periodo di restrizioni parziali.

L'effetto positivo delle chiusure è risultato solo illusorio dunque.

Infine, Migneco e Forleo stimolano il lettore verso un dibattito pubblico sulla mai approvata legge nazionale di riordino del settore del gioco d'azzardo, sensibilizzandolo su quella che è una vera e propria moderna piaga sociale, un fenomeno che provoca danni ingenti in termini sociali ed economici al nostro Paese.