Agorà
 

L’integrazione possibile, la sfida vinta dal progetto “L’arte di conoscersi in Cantiere”. Manifestazione conclusiva in programma venerdì 25 giugno a Mendicino

L'arte strumento d'integrazione, la sfida vinta dal progetto "L'arte di conoscersi in cantiere". Protagonisti giovani migranti provenienti dall'Africa, dall'Asia e dall'Albania, ragazzi ancora minorenni con negli occhi il colore del mare che hanno attraversato, e la nostalgia per gli affetti lontani. Sono stati loro a compiere una vera e propria rivoluzione gentile partecipando ai laboratori di pittura, teatro, cinema, imparando il linguaggio universale dell'arte che li ha fatti entrare in sintonia con le comunità locali.

Il progetto finanziato dal Ministero dell'Interno e dalla Comunità Europea, realizzato dall'associazione PartecipaAzione Aps in partnership con il comune di Mendicino (soggetto beneficiario) e l'associazione PortaCenere, ha ottenuto significati risultati: la rappresentazione di uno spettacolo teatrale "La Pace", la mostra itinerante in Calabria "le parole nella pittura", la produzione di uno spot antirazzista vincitore di numerosi premi internazionali, di un cortometraggio "Une seule chance", la realizzazione di un murales a Mendicino, città dove si sono svolte le attività.

"Sono stati due anni intensi in cui insieme abbiamo affrontato l'imprevisto della pandemia, ma i risultati sono stati maggiori rispetto alle aspettative - dice Vittoria Paradiso, presidente di PartecipaAzione Aps - Sostenere i ragazzi, aiutarli nell'inserimento del tessuto sociale del Paese che li ha ospitati, vincere diffidenze e paure anche delle comunità ospitanti è l'obiettivo centrato non solo del progetto, ma un percorso che ha aiutato la crescita del territorio"

"Fondamentale - aggiunge Davila Scarpelli vicepresidente di PartecipaAzione Aps - è stata la rete di collaborazione con gli enti locali e i Centri Sai della provincia di Cosenza. Insieme siamo riusciti a dare risposte concrete e servizi ai singoli e alle comunità"

"Un progetto - sottolinea Gianpaolo Rosa, tesoriere di PartecipaAzione Aps - che ha dato concrete opportunità di lavoro a giovani professionisti calabresi e proiettato la Calabria in kermesse nazionali e internazionali promuovendone l'immagine"

Il bilancio delle attività svolte sarà tracciato nell'ambito della manifestazione conclusiva "Un viaggio chiamato Arca" in programma venerdì prossimo 25 giugno alle ore 18:00 a palazzo Del Gaudio Campagna a Mendicino. All'incontro previsto i saluti del sindaco Antonio Palermo e dei responsabili dei laboratori.