Agorà
 

180 riconoscimenti al IV° Premio artistico letterario nazionale dedicato all'amore

Proclamati i vincitori del quarto Premio artistico letterario nazionale "Perdersi nell'amore", iniziativa culturale promossa dall'associazione "Atlantide - Centro studi nazionale per le arti e la letteratura" e dal gruppo letterario "Apri il cuore alla poesia", in collaborazione con diverse associazioni che operano in tutta la penisola.

Sette giurie, dislocate in tutta Italia e nel mondo, presiedute da: Francesca Piovesan, Annalinda De Toffol, Teresa Colacino, Adriana Macchione, Ivano Baglioni, Amedeo Scornaienchi, Antonietta Malito, Mario Logullo, Mariateresa Asaro, Cornelia Isabelle Toelgyes, Serpil Devrim, Burcu Bukem Kuru, Giulia Muzzupappa, Irene Valles, hanno svolto un lavoro immane nel valutare le oltre mille opere pervenute all'organizzazione.

A salire sul podio più alto sono stati i seguenti autori: Stefano Peressini (Napoli), con la lirica "Esisti" (A Patrizia) - sez. a tema; primo posto ex aequo nella sezione edita per Caterina Morabito (Montepaone - Catanzaro), "Pane e anima", e Cosetta Taverniti (Pazzano - Reggio Calabria), "Negli occhi di mia Madre"; Maurizio Cecchele (Cittadella - Padova), "Alter ego", nella sezione inedita; Rocco Criseo (Bova Marina - Reggio Calabria) con "Terra d'amuri"(vernacolo); Giuseppe Modica (Ragusa) con "Urbi et orbi"(poesia religiosa) ; Giuseppe Venticinque (Catania), "Madre del figlio, Ruz de lune de mi vida" (Videopoesia); Simonetta Sarchi (Cesate - Milano) - sez. haiku; Giovanni Macrì (Barcellona Pozzo di Gotto - Messina), "Io: il piacere di potermi librare felice in volo"(racconti); Imma Pontecorvo (Piano di Sorrento - Napoli),"Nico e il fantastico mondo del mare" (favole); Alfonso Gargano (Salerno), "La Grammatica" (filastrocche); Stefania Miola (Caselle Torinese - Torino), "Un unico cielo" (libro edito di poesia); Rita Mantuano (Piane Crati - Cosenza), "Dialogo con la libertà" (pittura); Lucia Ruocco (Atrani - Salerno), "Bacio d'amore ad Amalfi" (fotografia).

I premi "Tenuta Bocchineri 2020", offerti dal dottor Carmine Altomare, titolare della splendida oasi naturalistica situata a Rogliano (Cosenza), sono stati assegnati da una giuria popolare a sei autori italiani: Annalena Cimino (Capri) con la lirica "Espero"; Palma Civello (Palermo) "Vi racconterò (a mio nipote)"; Giovanna Guerrini (Manerbio - Brescia), "L'amore del padre"; Giuseppe La Rocca (Trappeto - Palermo), con la poesia "Tra le brume d'aprile"; Lucia Lo Bianco (Palermo) " E fu Capaci a scrivere memoria"; Serafina Iacino (Alessandria) con l'opera pittorica "Di corsa!".

Sono stati assegnati altri 160 riconoscimenti, sculture realizzate dall'artista calabrese Telemaco Tucci, che raffigurano la musa greca della poesia amorosa, Erato.

Le opere letterarie che si sono classificate al primo posto sono state recensite dal docente e saggista, Professor Francesco Martillotto.

«Vorrei ringraziare a nome dell'Associazione – ha dichiarato il presidente di "Atlantide", Fiore Sansalone - gli autori italiani che sono intervenuti in così gran numero, i 140 giurati dislocati in Italia e all'estero, e quanti, con il loro sostegno e il loro incoraggiamento, hanno contribuito alla riuscita della manifestazione culturale».