Agorà
 

"La Maledizione dei Poeti, da Rimbaud a Pasolini", giovedì l’incontro alla Biblioteca Comunale di Reggio Calabria

Giovedì 9 dicembre alle ore 16:45, presso la Sala Giuffrè della Biblioteca Comunale "Pietro de Nava", Reggio Calabria, il prof. Domenico Rosaci terrà una conversazione su "La Maledizione dei Poeti, da Rimbaud a Pasolini".

L'evento è organizzato dall'Associazione Culturale "Anassilaos".

"Poeti Maledetti" è un'espressione che fu utilizzata per la prima volta dal poeta francese Paul Verlaine, per indicare alcuni grandi poeti francesi della sua epoca, come Charles Beaudelaire, Arthur Rimbaud e Stéphane Mallarmé. Poeti che segnarono in modo indelebile la storia della letteratura europea di fine Ottocento, proponendo una poesia di straordinaria intensità, capace di scendere negli anfratti più profondi dell'anima e di toccare temi fondamentali dell'esistenza umana. Ma soprattutto questi poeti furono tutti accomunati dall'essersi distanziati dalla società del proprio tempo, avendone rifiutato le convenzioni e le ipocrisie, e vivendo esistenze da esiliati sociali, moralmente condannati e disprezzati.

In questo incontro, il prof. Rosaci estenderà la tradizionale trattazione dei "poeti maledetti", partendo dai simbolisti francesi dell'Ottocento, per comprendere anche altre grandi figure poetiche del Novecento, quali Dino Campana e Pier Paolo Pasolini, che condividono con i primi sia i contenuti poetici profondissimi sia un'esistenza travagliata e "maledetta".