Agorà
 

Il CIS riprende in presenza la programmazione estiva

Con la voglia e l'entusiasmo di rilanciare il ruolo della cultura nel nostro territorio reggino, dopo mesi di inattività dovuta alla pandemia da Covid – 19, il Centro Internazionale Scrittori della Calabria – CIS, riprende in presenza la promozione e la divulgazione degli aspetti più suggestivi ed interessanti della letteratura, delle arti, delle scienze e dell'attualità. La presidente del sodalizio, Loreley Rosita Borruto, promotrice culturale da oltre sette lustri, propone per i mesi di giugno, luglio, agosto e settembre un ricco e intenso cartellone culturale. Tutti gli incontri promossi dal CIS si svolgeranno in ottemperanza alle disposizioni e alle regole attualmente in vigore nell'ambito dell'emergenza Covid – 19 ed avranno luogo presso il giardino della Villetta "De Nava", nel Chiostro di San Giorgio al Corso, chiesa degli artisti di Reggio Calabria.

Il primo incontro avrà luogo lunedi 21 giugno, alle ore 17:30, nel giardino della Villetta "De Nava" di Reggio Calabria e fa parte di una serie di manifestazioni patrocinate dalla Città di Reggio Calabria ed inserite nell'ambito dell'"Estate reggina 2021". "La scienza e l'uomo" è il titolo del dibattito. Dopo il saluto istituzionale, alla tavola rotonda, interattiva e dinamica tra relatori e il pubblico presente, partecipano la prof.ssa Paola Radici Colace, ordinario di Filologia classica all'Università di Messina, presidente onorario e direttore scientifico del CIS, la prof.ssa Liliana Restuccia, ordinario di Fisica matematica all'Università di Messina, il prof. Domenico Labate, giornalista massmediologo e l'avvocato Giuseppe Verdirame, direttore scientifico dell'Istituto Europeo di Studi Politici. La scienza è stata sempre ritenuta dall'uomo un tema di numerosi e approfonditi dibattiti. Sin dai secoli passati, l'uomo è sempre stato curioso di conoscere il mondo in cui vive e, quindi, di cogliere la natura spirituale, intuitiva e spontanea dell'esistenza.