“Rugby: cinquant’anni di passione” il nuovo incontro da remoto del Circolo Culturale "L'Agorà"

Con l'acronimo Rugby si indica quello sport di squadra che ha origine nel 1823, quando mosse i suoi primi passi proprio nella città da cui trae origine e che rappresenta il centro, conosciuto in tutto il mondo proprio per essere stato il luogo natio di tale attività. Successivamente tale disciplina sportiva venne introdotta in diversi istituti scolastici, ma anche nei college e nelle università britanniche, espandendosi così tutte le aree del Commonwealth e successivamente nel resto del mondo. Le prime presenze in Italia si registrano verso la fine del 1800, mentre nel 1928 venne istituzionalizzata la Federazione italiana rugby (FIR), e tra le prime presenze rugbistiche nel centro-sud Italia vi è quella della Polisportiva S.S. Lazio Rugby 1927. La palla ovale reggina mosse i primi passi nei primi mesi del 1965 grazie alla passione di due figure che segneranno un percorso importante agli inizi della storia rugbystica reggina tali Lillo Dieni e Bruno Pisano che assunse il ruolo storicizzato di primo presidente del club.

La squadra assunse vari nomi e nel 1967 conquistò la promozione in Serie C e l'anno successivo cambiò la denominazione sociale, divenendo "Rugby Reggio" ed il presidente di quel periodo era l'avvocato Adornato. Nel 1975-76 la squadra, il cui presidente era Umberto Botti, vinse il campionato di serie B, centrando la promozione in Serie A 1976-77. Questi alcune delle cifre che saranno oggetto di analisi nel prossimo incontro, organizzato da remoto dal Circolo Culturale "L'Agorà" sulla storia della palla ovale a Reggio Calabria. Il titolo dell'appuntamento sarà "RUGBY: cinquant'anni di passione". Parteciperà, in qualità di relatore, Guido Castellani, dirigente del C.A.S. (centro avviamento allo sport) che percorrerà le varie tappe del rugby a Reggio Calabria, ricordando, episodi, personaggi, aneddoti del mondo della palla ovale, ma anche la situazione attuale di questo sport nella Città dello Stretto. Tenuto conto dei protocolli di sicurezza anti-contagio e dei risultati altalenanti della pandemia di COVID 19 e nel rispetto delle norme del DPCM del 24 ottobre 2020 la conversazione sarà disponibile, sulle varie piattaforme Social Network presenti nella rete, a far data dal 16 aprile.

Creato Lunedì, 12 Aprile 2021 13:02