Agorà
 

“Un giorno in più”, venerdì 18 settembre da MAG si presenta il romanzo d'esordio di Paolo Franco

Riecco il giovane Holden. Quello del XXI secolo si chiama Mark Gordon, e vive a Cleveland nell'Ohio. E' lui il protagonista di "Un giorno in più" (Albatros, 2020), il romanzo d'esordio del 25enne Paolo Franco, nato e cresciuto a Gerace ma residente a Roma da un lustro per ragioni professionali.
"Un giorno in più" è un bel romanzo di formazione, in cui ai temi tradizionali dell'adolescenza, dei primi (e sofferti) amori di un giovane che non è ancora un uomo, si aggiungono altre tematiche di scottante attualità: dal bullismo alla separazione dei genitori, dai momenti di solitudine alle serate ad alta gradazione alcolica, nelle quali, a quell'età, è facile raggiungere una sensazione molto simile all'immortalità.


Dunque, al di là della narrazione, scorrevole e piacevole, "Un giorno in più" offre moltissimi spunti di riflessione per i giovani lettori di Paolo Franco, ma soprattutto per quelli adulti.
Se ne discuterà nel corso della presentazione organizzata per venerdì 18 settembre alle ore 18 nello spazio culturale "MAG. La ladra di libri" di Siderno.
Gianluca Albanese dialogherà con l'autore.
La manifestazione avrà luogo nel pieno rispetto delle norme anti CoVid, con distanziamento dei posti a sedere, misurazione preventiva della temperatura dei presenti mediante termoscanner e aerazione continua dei locali.