Agorà
 

Reggio Calabria

Giornata contro la violenza sulle donne, le iniziative social de “La Strada” e “Riabitare Reggio” per il femminismo come filosofia egualitaria e inclusiva

"Il 25 novembre è la giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. È una di quelle ricorrenze che dovremmo tenere a mente ogni giorno, perché il contrasto alla violenza di genere e a tutte le forme di discriminazione è un passaggio obbligato verso la costruzione di una società più giusta e inclusiva. Noi, donne e uomini dell'associazione La Strada, non amiamo le commemorazioni fini a se stesse e incapaci di innescare un reale processo di cambiamento. Pensiamo che il 25 novembre debba essere occasione per avviare una riflessione collettiva su una delle tante emergenze strutturali che caratterizzano la nostra realtà. Un'emergenza sulla quale ci siamo espresse/i più e più volte, perché il contrasto alla violenza di genere e l'inclusione sociale rientrano tra i pilastri fondanti del nostro movimento.

"Partiamo da due presupposti: la visione del femminismo come filosofia profondamente egualitaria ed inclusiva (ciò che è buono per le donne è buono per la società) e il carattere sistemico della violenza di genere nella società contemporanea. Per contrastare realmente la violenza occorre ripensare il potere, rompere le gerarchie, eliminare le disuguaglianze, combattere gli stereotipi, riconoscere ad ogni persona il diritto di autodeterminarsi. Formarsi, aprire la mente, costruire equilibri nuovi: solo così ne usciremo. Per farlo, abbiamo bisogno di schierarci a sostegno di un'altra vittima eccellente della contemporaneità: la cultura. Parafrasando un famoso slogan femminista, affermiamo che mai come oggi "culturale è politico".

Abbiamo organizzato, nel pomeriggio di domani, mercoledì 25 novembre 2020, una serie di iniziative pubbliche alle quali si potrà partecipare seguendo la diretta sulla nostra pagina Facebook o sul canale YouTube de La Strada. Iniziative, ci teniamo a sottolinearlo, rivolte a uomini e donne di tutte le classi di età. Inizieremo alle ore 16:00 con un laboratorio di lettura per il mondo dell'infanzia a cura di Davide Fishanger. A seguire, Romina Arena ci guiderà in un percorso letterario sui temi dell'inclusione e del processo di emancipazione e accettazione del sé. Il palinsesto terminerà con una conversazione con Eleonora Uccellini e Tiziana Calabrò, intervallata dal reading di alcuni brani tratti da "I monologhi della vagina" di Eve Ensler. Vi aspettiamo, dunque, in tante e tanti, perché questo 25 novembre sia finalmente occasione per iniziare a costruire una società più giusta. E perché la parità di genere non è una cosa da donne".

E' quanto si legge in una nota dei movimenti politici "La Strada" e "Riabitare Reggio".

"Libriamoci" all'Istituto Catanoto-De Gasperi di Reggio Calabria

Liberare la fantasia e guardare la realtà con occhi diversi e sempre nuovi. Questo il potere sprigionato dalla lettura, celebrata dall'Istituto comprensivo "Catanoso- De Gasperi" per la VII edizione di "Libriamoci- Giornate di lettura nelle scuole", la campagna nazionale promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, attraverso il Centro per il libro e la lettura e dal Ministero dell'Istruzione – Direzione generale per lo Studente, l'Inclusione e l'Orientamento scolastico, con l'intento di diffondere e incrementare la passione per i libri.

"Positivi alla lettura" il tema di quest'anno, in scena in tutto il Belpaese dal 16 al 21 novembre che, a causa dell'emergenza epidemiologica da Covid 19, ha individuato nuovi canali comunicativi, con incontri in presenza e online. Sfida accettata dall'istituto reggino, che ha aderito all'iniziativa con un doppio appuntamento, "Parole gentili" e "Il coraggio di essere umani- Alla scoperta di Sostiene Pereira", svoltisi in modalità remota rispettivamente il 19 e il 21 novembre scorsi per i filoni tematici "Contagiati dalla gentilezza" e "Contagiati dalle idee".«Questa manifestazione permette, nel particolare momento storico che stiamo vivendo, di entusiasmarci grazie alla forza delle parole - il messaggio di Marco Geria, Dirigente scolastico dell'Istituto "Catanoso- De Gasperi" - Si tratta di un modo di avvicinarsi, nonostante le distanze». Un'avventura sensazionale, vissuta dagli studenti della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado dell'Istituto reggino attraverso le pagine di "Wonder" di R. J. Palacio e di "Matilde" di Roald Dahl, lettrice vorace che «girava il mondo, restando seduta nella sua stanza», passando per la storia di catarsi e rinascita di "Sostiene Pereira", capolavoro sgorgato dalla penna di Antonio Tabucchi. Un respiro attorno al mondo e ai suoi sfavillanti colori reso possibile anche grazie alle letture ad alta voce degli attori Elena Stabile, Sandra Franzo, Mariella Fenoglio e Cosimo Pasquarelli e con il contributo della regista Teresa Pedroni della compagnia teatrale romana "Diritto e rovescio", lettori volontari della kermesse. Teatro e letteratura i binari percorsi dal viaggio emozionale per abbandonarsi al suono delle parole e rintracciare nella lettura un antidoto per crescere, capire se stessi e affrontare i momenti difficili. «La letteratura è una salvezza - racconta ai ragazzi la regista Teresa Pedroni - Ci consente di accedere alla realtà che ci circonda con altri occhi, serve per cambiare punto di vista». Inclusione, accoglienza, solidarietà e libertà di opinione, tra i temi trattati, piccoli semi germinati con gentilezza, quell'atto di resilienza che ci permette ancora di mantenere il rispetto di sé e dell'altro. Occasioni speciali per ribadire che un libro e la cultura in generale uniscono sempre e che « forse tutto si può fare, basta averne la volontà».

Premio Nazionale di divulgazione scientifica “Kerit-LC Edizione 2020”

È giunta alla conclusione la I Edizione del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica "Kerit-LC Edizione 2020" promossa dalla casa editrice "Kerit-LC Edizioni". La finalità del concorso è quella di promuovere e supportare la divulgazione scientifica nonché di contribuire alla crescita e all'apertura di nuovi orizzonti nel campo della conoscenza all'interno dell'attuale società, valorizzando, oltre al ruolo della ricerca, quello del della lettura.

Il concorso si è rivolto a ricercatori, studiosi, giornalisti, autori italiani o stranieri di libri e articoli di divulgazione scientifica in lingua italiana. A seguito di un accurato e meticoloso lavoro di lettura e valutazione, la giuria presieduta dal prof. Salvatore Settineri (Professore associato di Psicologia Clinica del Dipartimento BIOMORF, Cdl in Medicina e Chirurgia dell'Università di Messina) e composta dal dott. Francesco Chindemi (Giornalista, Direttore Responsabile ReggioTV), Ing. Basilio Mangano (Ingegnere elettronico), avv. Vincenzo Nato (Avvocato specializzato in diritto internazionale e dell'immigrazione), dr.ssa Rita Tutino (Psicologa, Editrice presso la casa editrice Kerit-LC Edizioni), ha scelto le opere ritenute più originali, in armonia con la finalità del concorso e premiate nelle quattro aree d'interesse del bando (scienze della salute; scienze matematiche, fisiche e naturali; scienze umanistiche, letterarie, giuridiche; scienze economiche). L'iniziativa è stata patrocinata dall'Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria. "In un momento storico così complesso legato all'emergenza coronavirus, in cui anche la cultura ha subito un forte rallentamento a seguito della chiusura di teatri, di musei e luoghi del sapere abbiamo fortemente desiderato portare avanti l'iniziativa scientifica a dimostrazione del fatto che nulla può arrestare l'attività culturale" dichiara l'editore Rita Tutino. Con la speranza che presto possa realizzarsi la cerimonia di premiazione, l'invito è per la II edizione del concorso per l'anno 2021.

"Incontri con l'artista; C'era una volta in una stanza l'arte": rassegna a Reggio Calabria

"L'arte è messa in opera della verità" è il presupposto di partenza di un ciclo di incontri intitolato Incontri con l'artista; C'era una volta in una stanza l'arte, il predicato riflesso e il suffisso post. La missione degli incontri è quella di avvicinare lo studente alla scena artistica internazionale, consentendo di approfondire lo statuto dell'arte attuale attraverso un dialogo e un confronto diretto con artisti che operano in ambito contemporaneo. Gli Incontri sono a cura del Prof. MarceIlo Francolini, cattedra di Storia dell'Arte Contemporanea, che saranno introdotti dal Direttore Prof. Maria Daniela Maisano.

Saranno previsti cinque appuntamenti (Novembre-Febbraio) in modalità online su piattaforma Classroom al codice: wqh63af. Sono rivolti agli studenti dell'Accademia, ma anche aperti a persone esterne. Ad aprire l'evento martedì 24 Novembre 2020 sarà l'incontro con l'artista Gian Maria Tosatti, classe 1980. Artista associato alla Galleria Lia Rumma, una tra le dieci più influenti al mondo. La sua è una poetica del site specific, installazioni per interi edifici e aree urbane che raccontano a proposito della comunità a cui si radica. Nel 2015 la rivista internazionale ArtReview lo ha inserito nella lista dei 30 artisti più interessanti della sua generazione (Future Greats). Ma Tosatti è anche editorialista per il Corriere della Sera, per la rivista Opera Viva, oltre a scrivere saggi sull'arte e la politica. Quindi un artista plurimo con cui sarà necessario confrontarsi per comprendere non solo la sua poetica, ma anche lo Stato attuale dell'arte rispetto alle pratiche e alle teorie che lo alimentano. Cos'è oggi, l'opera d'arte?