“Quanti anni deve vivere un uomo prima che gli sia concesso di essere libero, quante volte può un uomo voltare la faccia e fingere di non aver visto… La risposta, amico, è dispersa nel vento” - Bob Dylan – “Blowing in the wind”
HomeAgoràConsiglio generale Fai Cisl Calabria concluso da Onofrio Rota: al centro il...

Consiglio generale Fai Cisl Calabria concluso da Onofrio Rota: al centro il lavoro agricolo dignitoso e l’importanza del presidio umano

Si è svolto questa mattina nella sede di Unioncamere Calabria il Consiglio Generale in sessione di studio della Federazione regionale.
Tema dei lavori “Persona e innovazione per coltivare un modello di sviluppo equilibrato e armonioso”, con la presentazione del libro “È giusto ringraziare” di Vincenzo Conso, pubblicato da Agrilavoro Edizioni.
L’iniziativa, moderata da Domenico Santangelo, Professore di Teologia morale della Pontificia Università Lateranense di Roma, è stata aperta dalla relazione del Segretario Generale della Fai Cisl regionale Michele Sapia: «Quella di oggi è un’importante occasione per ringraziare i lavoratori del settore primario che producono eccellenze di qualità dell’agroalimentare Made in Calabria e coloro che custodiscono le ricchezze e bellezze ambientali regionali.
In una regione green coma la Calabria il lavoro agricolo, ambientale e forestale sono fondamentali per contrastare lo spopolamento dei territori e la fuga soprattutto dei giovani, programmare uno sviluppo equilibrato e armonioso, basato sulla cura dell’ambiente, sul presidio umano, la valorizzazione del territorio, capace di aprire opportunità occupazionali».
È seguita l’introduzione da parte dell’autore del libro e Presidente della Fondazione Fai Cisl – Studi e Ricerche Vincenzo Conso: «Attraverso i messaggi, dal 1974 al 2023 della Conferenza Episcopale Italiana è possibile ripercorre la dinamicità del mondo agricolo.
Il titolo, che riprende l’affermazione di Papa Giovanni Paolo II nell’Angelus dell’11 novembre 1978, significa essere consapevoli di questo sentimento di gratitudine in senso cristiano. Saper ringraziare vuol dire così difendere i diritti delle persone e aver presente i doveri che ognuno di noi è tenuto a mantenere, specie in un’epoca di forti divisioni ed individualismi».
Dopo i saluti del Segretario Generale della Cisl Calabria Tonino Russo, sono intervenuti il Rettore dell’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria Giuseppe Zimbalatti, che ha inviato un video messaggio e la Conferenza Episcopale della Calabria con una lettera scritta, Vincenzo Bova, Professore Ordinario di Sociologia dell’Università della Calabria, il sacerdote Don Giacomo Panizza, fondatore della Comunità Progetto Sud e l’Assessore regionale all’Agricoltura Gianluca Gallo.
Le conclusioni sono state affidate ad Onofrio Rota, Segretario Generale della Fai Cisl nazionale: “Con questo volume diamo valore ai messaggi della Cei in occasione delle Giornate del Ringraziamento, evento annuale che ispira direttamente il nostro operato quotidiano per innalzare le tutele e i salari, per riconoscere nel lavoro una leva di emancipazione della persona e di crescita collettiva, e per rafforzare la partecipazione. Ruolo di un sindacato come la Fai è quello di costruire risposte davanti a un welfare indebolito, a una transizione ecologica da affrontare valorizzando il lavoro delle nostre “tute verdi” contro dissento idrogeologico e abbandono di boschi e territori».
L’evento ha registrato una nutrita partecipazione di rappresentati delle istituzioni ed enti regionali, dei referenti regionali delle organizzazioni professionali agricole e della cooperazione, i rappresentanti delle comunità religiose ortodosse, islamiche ed ebraiche della Calabria.

Articoli Correlati