Tropea Bandiera Blu 2021, Caffo (Camera di Commercio Vibo): “Accelerare ancora per valorizzare il territorio”

Ancora un importante riconoscimento per Tropea che consolida così, in ambito nazionale, un trend di positiva visibilità, anche a beneficio del territorio vibonese e dell'intera Calabria.

Sono passati appena due mesi da quando la Perla del Tirreno è stata proclamata "Borgo dei Borghi 2021", superando una sfida non semplice tra le più caratteristiche e attrattive località del Bel Paese in lizza per l'importante podio, che ecco arrivare un'altra attestazione che la conferma, per il secondo anno consecutivo, borgo marinaro e turistico di eccellenza quanto a balneabilità e sostenibilità ambientale. Tropea, infatti, anche per il 2021 conquista la Bandiera Blu, simbolo di purezza delle acque marine e di aree e servizi turistici rispettosi dei più elevati standard di qualità.

"Sono sempre più convinto che questo sia un momento propizio per ridisegnare il futuro di questa terra –dice con soddisfazione il Commissario della Camera di Commercio di Vibo Valentia Sebastiano Caffo nell'apprendere la notizia-. Siamo finalmente agli onori della cronaca per ciò che realmente siamo: un territorio ricco di risorse, di comunità operose, di buone pratiche nel settore privato come nella governace della cosa pubblica. Nello specifico, merito e plauso va al Sindaco di Tropea, Giovanni Macrì, per tutte le iniziative intraprese con capacità e perseveranza e per i risultati ottenuti, che sono vanto e motivo di orgoglio non solo per la sua comunità, ma anche per tutti noi, motivandoci sempre di più mirare ad obiettivi sì difficili, ma non impossibili. In una situazione in cui siamo proiettati verso una ripresa delle attività produttive e della vita sociale dopo il periodo di chiusure alternate imposto dalla pandemia –dice ancora Caffo- essere accreditati come una realtà dinamica e credibile sotto l'aspetto di un'offerta turistica di qualità, è sicuramente un'accelerata al motore della ripartenza di tutta la provincia vibonese che non può evidentemente più accettare di essere relegata a posizioni marginali nel quadro delle politiche di sviluppo regionale e nazionale, avendo dato ampia dimostrazione, invece, della sua leadership in settori strategici, quale quello turistico nonché quello culturale vista la recente proclamazione di Vibo Valentia-'Capitale Italiana del Libro 2021'. E' dunque ora di rafforzare il lavoro di squadra e fare rotta verso una meta comune: promuovere il valore del territorio; programmare uno sviluppo condiviso, sostenibile e integrato; valorizzare competenze, ottimizzare energie e risorse per attrarre finanziamenti e realizzare interventi concreti e funzionali allo scopo. E' questa la linea d'azione della Camera di Commercio di Vibo Valentia, in particolare e non da ultimo – precisa Il Commissario Caffo- con l'istituzione del Distretto Turistico Vibonese, che consentirà di mettere in rete le risorse materiali e immateriali del territorio, per valorizzarne ogni aspetto tipico e produttivo, per creare valore dal punto di vista economico, sociale ed occupazionale e un meccanismo moltiplicatore di crescita con sempre nuove opportunità di innovazione e competitività".

Creato Lunedì, 10 Maggio 2021 19:36