Vibo Valentia
 

Tentato femminicidio a Tropea: l'autore confessa

carabiniere-pistolaComparirà lunedì davanti al gip del Tribunale di Vibo Valentia per la convalida del fermo indiziato di delitto emesso dalla Procura, il 61enne Antonio Scidà di Tropea, arrestato per il tentato omicidio di una donna di 42 anni avvenuto ieri pomeriggio in contrada Campo a Tropea. La donna - secondo la ricostruzione dei carabinieri - avrebbe deciso di troncare una relazione con Scidà il quale non accettando la fine del rapporto ha esploso cinque colpi di pistola dei quali uno ha ferito al petto la donna, operata all'ospedale di Vibo Valentia e la cui prognosi rimane riservata. Il 61enne dopo il ferimento avvenuto per strada si è dato alla fuga ma è stato rintracciato nella sua abitazione dai carabinieri.

L'indagato, assistito dall'avvocato Mario Bagnato, ha ammesso di aver premuto il grilletto. Nel corso di una perquisizione è stata trovata dai militari dell'Arma anche una bomba di fabbricazione artigianale, contenente 660 grammi di polvere pirica e con una miccia a lenta combustione. Dell'ordigno, Scidà ha tuttavia negato la paternità.