Vibo Valentia
 

Vibo, la Giunta comunale delibera la localizzazione provvisoria del centro per l’impiego

Continua l'impegno dell'Amministrazione comunale di Vibo Valentia guidata dal sindaco Maria Limardo, volto al mantenimento, alla riorganizzazione , al rilancio ed al miglioramento dei servizi in Città, nella logica del suo essere capoluogo di provincia e naturale punto di riferimento per i comuni del vibonese.
A seguito di una serie di incontri svoltisi nei mesi scorsi, che hanno registrato la partecipazione dei rappresentanti regionali con il primo cittadino, il vicesindaco Primerano e l'assessore Scalamogna, mirati a visionare i locali messi a disposizione del Comune, nell'ultima seduta di Giunta è stata deliberata la localizzazione provvisoria del Centro per l'impiego di Vibo Valentia che eroga servizi alla popolazione di 29 comuni dell'ambito vibonese.

La Regione Calabria ha rilasciato il nulla–osta all'utilizzo dei locali dell'immobile "Palazzo delle Accademie" quale momentanea sede del Centro per l'impiego di Vibo Valentia , fermo restando che la sistemazione è provvisoria -massimo un anno- fino alla individuazione da parte del Comune di idonea sede su cui far convergere i finanziamenti ministeriali per l'adeguamento e il potenziamento della struttura.

Soddisfazione ha espresso per una "decisione che attendevamo da tempo". Con queste parole il sindaco Limardo commenta la soluzione proposta dal Comune ed approvata dalla Regione Calabria, per il riavvio del centro per l'impiego, ringraziando i Dirigenti del Centro e i dipendenti che hanno assicurato i servizi essenziali anche in questo periodo di pandemia.

"Il Comune, nonostante i noti problemi finanziari, è orgoglioso di aver dato risposta ad una richiesta così importante che viene dal nostro territorio, quella di un deciso supporto nei confronti del mondo del lavoro per facilitare l'incontro tra domanda e offerta. La nuova organizzazione dei Centri per l'Impiego prevede anche un sensibile potenziamento dell'organico, anche con l'inclusione di nuove professionalità. È chiaro che adesso le aspettative sono molte: la speranza è che questa nuova organizzazione del Centro per l'Impiego riesca a soddisfare l'utenza come quella dell'incontro tra domanda e offerta di lavoro, e i servizi alle imprese (inclusa la gestione delle crisi aziendali), realizzazione di politiche del lavoro nonché del reddito di cittadinanza. Il sindaco auspica inoltre "la concessione in tempi brevi dei finanziamenti per la ristrutturazione di un Immobile destinato a Centro per l'impiego dell'ambito vibonese in ottemperanza al decreto ministeriale che ha stabilito modifiche al piano straordinario di potenziamento dei centri per l'impiego e delle politiche attive del lavoro e dare un cambiamento necessario per accompagnare il processo con appositi investimenti infrastrutturali e sul capitale umano.

Il centro per l'impiego e delle politiche del lavoro, pertanto, dopo il trasloco, sarà nelle prossime settimane aperto al pubblico in città nei locali comunali del " Palazzo delle Accademie", ovviamente saranno fatte salve le limitazioni previste dal Covid-19.