Vibo Valentia
 

“Tunus”, bancarotta fraudolenta: 9 assoluzioni a Vibo Valentia

Alvaro Andrea 500 nuovaSi è concluso con 9 assoluzioni il processo scaturito dall'operazione denominata "Tunus" celebrato davanti al Tribunale collegiale di Vibo Valentia.

Ecco i soggetti coinvolti:

Mirabello Fortunato (Avv. Andrea Alvaro)
Mirabello Francesco (Avv.ti Andrea Alvaro e Gaetano Pacienza)
Mirabello Rosario (Avv.ti Andrea Alvaro e Salvatore Papa)
Filia Iole (Avv.ti Andrea Alvaro e Caterina D'Agostino)
Filia Teresa (Avv.ti Francesco Sorrentino)
Naso Pietro (Avv.ti Domenico Silipo e Giovanni Marafioti)
Naso Agostino (Avv.ti Domenico Colaci)
Bagnato Elisabetta (Avv.ti Domenico Silipo e Giovanni Marafioti)

El Ayadi Haythem (Avv. Mario Lo Schiavo)

Esito del processo:

- assolti perché il fatto non sussiste dalla bancarotta fraudolenta per distrazione;

- assolti per prescrizione dalla bancarotta fraudolenta per appropriazione (previa riqualificazione in truffa, come richiesto dalla Difesa);

- assolti per prescrizione dalla bancarotta documentale;

- dissequestro di tutti i beni originariamente sequestrati.

Erano stati indagati per concorso in bancarotta fraudolenta per aver distratto dal patrimonio della "Costruzioni Santa Venere srl" beni societari e risorse finanziarie per un ammontare complessivo di 1.213.237,48 euro

Gli imputati vennero tratti in arresto e sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari, in esecuzione dell'ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP presso il Tribunale di Vibo Valentia, su richiesta della Procura della Repubblica, al tempo rappresentata dal Dott. Spagnuolo. In quell'occasione venne disposto il sequestro preventivo di società e beni immobili di particolare valore, quantificati al tempo dalla polizia giudiziaria procedente in 50 milioni di euro.

Il PM aveva chiesto la condanna di Mirabello Fortunato e Naso Pietro ad anni quattro di reclusione e di tutti gli altri imputati ad anni due e mesi quattro di reclusione nonché la confisca dei beni in sequestro. V'era anche costituzione di parte civile della curatela fallimentare, Avv. Vincenzo Cantafio.