Reggio Calabria
 

La nuova Giunta reggina fa sorgere le polemiche, Dieni (M5S): "Rimpasto che appaga solo i partiti"

dieni federica2403«La Giunta di Reggio Calabria è, finalmente, stata varata, ma assistere alla sua nascita non è stato un bello spettacolo». Lo afferma la deputata del Movimento 5 Stelle Federica Dieni.

«Le lunghe trattative di queste ultime settimane – aggiunge la parlamentare – hanno prodotto un rimpasto che ha avuto il solo effetto di appagare, almeno per qualche tempo, le richieste dei partiti che reggono l'amministrazione comunale. La Giunta reggina non nasce sulla scorta di nuovi e ambiziosi obiettivi politici da raggiungere nel "secondo tempo" di questa amministrazione, ma dalla impellente necessità di trovare un "accomodamento" in grado di mettere a tacere il malcontento delle tante correnti che compongono i partiti di maggioranza, mentre la città e i suoi bisogni sembrano rimanere sempre sullo sfondo».

«Oggi come non mai – prosegue Dieni –, Reggio ha la necessità di avere un governo cittadino capace di dare risposte immediate e di trovare le soluzioni più adatte per le tante emergenze che affliggono la città: dai rifiuti che invadono i marciapiedi all'acqua che manca nelle case; dalle strade bombardate all'illuminazione pubblica fatiscente; dalla disoccupazione giovanile dilagante alla crisi dell'imprenditoria, del commercio, del terzo settore».

«L'auspicio è che la nuova Giunta si metta a lavorare fin da subito per il bene della comunità, mettendo da parte le contrapposizioni partitiche e gli interessi di questa o di quell'altra corrente. Allo stesso tempo – conclude la deputata 5 stelle –, è necessario avviare fin da subito un percorso politico che unisca tutte le forze sane della città per un vero progetto di rinascita».