Reggio Calabria
 

La senatrice Granato in piazza coi no-pass: sabato la manifestazione a Reggio Calabria

La senatrice Bianca Laura Granato sarà a Reggio Calabria per una manifestazione contro l'adozione del Green Pass. In questi mesi, la parlamentare calabrese ha incentrato la sua comunicazione politica e ha fatto sue le teorie no-vax.

"Cittadini liberi di Reggio Calabria", gruppo informale, rende noto che in data 4 dicembre alle 17 a Reggio Calabria in piazza Duomo, avrà luogo un incontro pubblico, "con la partecipazione – scrivono - di autorevoli personalità che, uniti in un sentire comune, illustreranno la realtà che stiamo vivendo al fine di trovare una soluzione pragmatica che ci porti fuori da questa situazione ormai insostenibile".

Oltre alla senatrice Granato, interverranno l'ingegnere Giuseppe Reda, il medico biologo Mariano Jodice e altri ospiti, in collegamento video con altre piazze d'Italia.

"Dopo quasi due anni di stato di emergenza, la cui proroga ci appare infinita, impedendoci di fatto di guardare al futuro e – si legge nella nota diffusa da ReOpen Italia - inchiodandoci ad un presente oppressivo, fatto di ricatti, minacce e paura che annienta alla radice la natura umana, che chiamano 'nuova normalità', è giunto il momento di rivelare le loro menzogne, al fine di indicare a tutta le persone coscienti la strada da intraprendere per riottenere tutto ciò che meschinamente ci hanno sottratto.

Uno stato di emergenza che tiene in piedi un muro che ci imprigiona, muro i cui mattoni sono fatti di leggi, decreti legge, DPCM, obblighi, infami lasciapassare, disposizioni antiscientifiche che regolano le nostre vite arrivando fin sotto la pelle.

Uno stato di emergenza – continua la nota - imposto da un manipolo di criminali, senza onore né amor di Patria, che eseguono solo ordini da entità sovranazionali, che tiene in ostaggio un'intera Nazione, e che uccide, impoverisce, deprime e depreda tutto il suo popolo, agisce indisturbato con la complicità di una maggioranza ipnotizzata da media che hanno assunto il ruolo di sicari psicologici e da una parte di medici, ed i loro meschini sottoposti, che impongono come verità scientifiche sporche bugie assurte a dogma".

Per la giornata di Sabato 4 dicembre alle ore 17, presso RC, Piazza Duomo, si svolgerà "una manifestazione pubblica, autorizzata e apartitica, cui prenderanno parte anche tutte quelle persone ormai oppresse da scelte discutibili e opprimenti della dignità umana e dell'irrinunciabile diritto naturale alla libertà. Un incontro in cui, con testimonianze e contributi di scienza medica, giuridica e comunicazione, verrà espresso un punto di vista diverso dalla ormai unilaterale narrativa terrorizzante diffusa da parti politiche e dell'informazione pubblica".

"Tanti cittadini hanno avvertito la necessità di scendere in piazza per cercare verità e per dire basta ad uno stato di emergenza interminabile, comodo a qualcuno ed a qualche entità nazionale o sovranazionale, che sta annientando alla radice la natura umana inchiodandola, anche dietro menzogne, a ciò che viene chiamata la nuova normalità".