Reggio Calabria
 

Cittanova, atto vandalico in Piazza Parise: la condanna dell'associazione culturale "Kalomena"

"Esprimiamo la nostra indignazione e la ferma condanna per l'atto vandalico perpetrato, in Piazza Parise, su uno dei dodici pannelli installati in diversi punti della nostra città, contenenti poesie di nostri poeti locali, lungo il percorso definito "Le Vie dei Poeti".

Tale inqualificabile gesto è un'offesa all'intera comunità cittadina e alla memoria storica che, anche attraverso "Le Vie dei Poeti", si vuole conservare, mantenere viva e trasmettere alle generazioni presenti e future.

Proprio i giovani studenti del Liceo Scientifico "Michele Guerrisi", nell'ambito del Piano Estate, assieme all'Associazione Kalomena e col patrocinio dell'Amministrazione Comunale, in queste settimane sono impegnati, con grande passione, nella ricerca e nello studio di questi autori locali e delle loro poesie, per diventare "Ciceroni della cultura" e, nelle serate del 5 e del 7 agosto, guidare i partecipanti lungo la passeggiata che percorrerà l'itinerario de "Le Vie dei Poeti", facendo tappa nei luoghi nei quali sono posti i pannelli con le poesie, dove saranno illustrate le figure dei poeti e declamati i loro versi.

Con l'installazione delle poesie, inaugurate nell'agosto del 2020 in occasione dei quattrocentodue anni della nascita di Cittanova, si è infatti inteso puntare a promuovere e divulgare la conoscenza di autori locali e di loro opere. Un percorso che è stato affidato a dodici poeti cittanovesi vissuti tra l'ottocento e il secolo scorso, le cui diverse sfaccettature tematiche della loro narrazione ci fanno riflettere ed emozionare.

Attraverso il passato, si è voluto riportare alla luce il deposito di valori che, parlando ancora oggi un linguaggio vivo, ci trasmette il senso del cammino percorso dalla nostra comunità e di una identità che mira a fare tesoro della memoria, ma con lo sguardo aperto al futuro.

L'itinerario, dislocato significativamente dentro e fuori il centro storico nell'intero centro abitato cittadino, è teso a fare scoprire, visitare e rendere centrale ogni angolo caratteristico di Cittanova, creando un rinnovato legame tra autore, luogo e visitatore che diverrà così parte dell'agire della storia che si potrà apprendere, fare propria e raccontare.

L'atto vandalico, chiunque ne sia l'autore e qualunque ne sia la motivazione, ribadisce la necessità di prestare particolare cura ai beni del nostro patrimonio pubblico e rafforzare la loro vigilanza. Conferma, inoltre, quanto sia essenziale una costante azione educativa, civica e culturale nei riguardi anzitutto delle nuove generazioni, della quale devono farsi promotori le istituzioni locali e tutte le agenzie educative e sociali della nostra comunità cittadina".

È quanto si legge in una nota dell'associazione culturale "Kalomena".