Sciopero lavoratori appalti ferroviari, Davi chiede audizione antimafia

Proprio ieri si è tenuto lo sciopero nazionale indetto da numerose sigle sindacali dei lavoratori degli Appalti Ferroviari che ha coinvolto anche le forze sindacali di Reggio Calabria. Ne dà notizia Klaus Davi sul proprio profilo Facebook, che per l'occasione annuncia una iniziativa che riguarda i deputati e senatori della Repubblica.

Klaus Davi chiede una audizione alla Commissione parlamentare antimafia per la situazione degli appalti ferroviari a Reggio Calabria. Autore di una inchiesta sulle presunte infiltrazioni mafiose iniziata nel 2017 con un'intervista a un operaio, ora Klaus Davi chiede di poter illustrare i risultati della propria indagine giornalistica agli organi parlamentari competenti.

L'inchiesta di Klaus Davi è iniziata con una lunga intervista pubblicata su You Tube a un operaio delle società che operano a Reggio che denunciava lo strapotere delle famiglie Labate e di Archi per tramite di un loro affiliato. Secondo l'operaio intervistato l'appartenente alla Ndrangheta (già pluricondannato) avrebbe determinato assunzioni, appalti e promozioni. A quel servizio sono seguiti numerosi altri articoli. Sono stati denunciati episodi di violenza, atti di discriminazioni verso operai modello non allineati, risse tra capi reparto e un operaio vicino a una cosca di Archi. Davi ha raccolto segnalazioni di assunzioni di operai avvenute nonostante le società avessero stipulato con la regione accordi di solidarietà.

Di recente un esponente sindacale è stato vittima di intimidazioni.

Davi vuole sensibilizzare gli organi parlamentari competenti dato che a subire le discriminazioni e lo strapotere mafioso sono gli operai e i precari da anni e anni.

Creato Sabato, 24 Luglio 2021 13:37