Reggio Calabria
 

Sospesi 15 sanitari no-vax, Scaffidi: "Era giusto farlo o perdiamo di credibilità"

scafiddi 600 okÈ scattata da oggi la sospensione inflitta dall'Asp di Reggio Calabria a 15 operatori sanitari che hanno rifiutato di sottoporsi alla vaccinazione anti-Covid. Il provvedimento di sospensione è stato assunto dal commissario straordinario Gianluigi Scaffidi il quale ha commentato così all'AGI la decisione: "Non è un bel provvedimento, non mi è piaciuto assumerlo anche perché abbiamo poco personale ma andava fatto, l'ho fatto in modo convinto. Non è giusto chiedere alle persone di vaccinarsi quando poi i nostri infermieri non si vaccinano. Prima le aziende sanitarie non avevano strumenti per imporlo, ma col decreto-legge che ce lo permette era giusto farlo altrimenti perdiamo di credibilità".

Prima di adottare la sospensione al personale è stato chiesto di vaccinarsi, dopo la diffida alcuni si sono vaccinati, tranne i 15 irriducibili. Scaffidi spiega anche che i 15, che sono sospesi anche dalla paga, potranno essere riammessi in servizio non appena si vaccineranno.