Reggio Calabria
 

Ora il Ponte sullo Stretto mette d’accordo tutti i partiti: domani la presentazione del "patto" per avviare i cantieri

strettodimessina 500A partire dalle ore 16.00, domani in Sala Nassirya sarà presentato il "Patto del Ponte" alla stampa da senatori Marco Siclari di Forza Italia e Silvia Vono di Italia Viva, i deputati Filippo Maria Drago di Fratelli d'Italia, Domenico Furgiuele della Lega, Enza Bruno Bossio del Partito Democratico, Giorgio Trizzino ex MoVimento Cinque Stelle, il Presidente f.f. della Regione Calabria, Nino Spirlì, il Presidente della Regione Sicilia e/o Vicepresidente della Regione Sicilia Gaetano Armao.

Il Patto del Ponte firmato a Villa San Giovanni venerdì 7 maggio scorso, ha visto, per la prima volta nella storia, i parlamentari del Sud di tutte le estrazioni politiche, i governatori e sindaci insieme, assumersi l'impegno ad ogni livello istituzionale per poter avviare i cantieri della Grande Opera entro la fine della legislatura.

Domani a Roma, in Sala Nassirya, si farà il punto e verrà presentato ufficialmente al Governo il documento che richiede anche la concertazione e la condivisione con i comuni coinvolti, dell'iter procedurale e delle opere compensative e propedeutiche, per accogliere - si legge in un comunicato stampa - la Grande Opera in modo sistemico, nel rispetto dell'ambiente, della storia e dei territori stessi.

"Il Recovery senza Ponte – afferma in una nota il senatore Siclari - lascia il Paese diviso a metà in termini di sviluppo. Nella stessa conferenza sono previsti altri autorevoli ed importanti interventi politici. Abbiamo piena fiducia nel Presidente del Consiglio Mario Draghi, professionista e luminare di altissimo profilo che ha dimostrato, da subito, di tenere al bene del nostro Paese. Ha così concluso il senatore azzurro capogruppo in commissione salute".

Sulla realizzazione del Ponte, dunque, sembrano convergere tutti i partiti presenti in Parlamento, compresi pezzi del Movimento Cinque Stelle. Lo stesso leader dei pentestallati in Sicilia e sottosegretario Giancarlo Cancelleri ha dichiarato: "Dieci anni e vedremo il ponte sullo stretto di Messina, se ci saranno le semplificazioni normative. Altrimenti i lavori non finiranno più. Se lo dico è perché ci credo", ha detto qualche giorno fa, ospite a The Breakfast Club su Radio Capital.