Reggio Calabria
 

Comitato incontra il sindaco di Villa San Giovanni e la Soprintendenza regionale : “Salviamo il complesso di Torre Cavallo-Forte Murat”

Il Comitato "Salviamo Torre Cavallo...e non solo" ha mosso ufficialmente i suoi primi passi incontrando gli enti deputati ad avviare il percorso di recupero e valorizzazione del complesso di Torre Cavallo-Forte Murat sito in località Santa Trada.

Nel tardo pomeriggio del 29 aprile una delegazione del Comitato "Salviamo Torre Cavallo....e non solo", nelle persone di Christian Lofaro, in qualità di vice presidente, Cinzia Basile, consigliere fondatore, e Giovanna Scarpelli, segretaria, è stata ricevuta, a seguito di regolare richiesta, dal sindaco f.f. Maria Grazia Richichi presso la sede comunale. La delegazione del Comitato ha avviato l'interlocuzione con l'Amministrazione Comunale, rappresentata anche dal consigliere delegato alle Associazioni Sandro Aragona e dal consigliere Salvatore Ciccone, affinché si avvii ufficialmente l'iter di acquisizione di Torre Cavallo-Forte Murat da parte del Comune di Villa San Giovanni come previsto dal Programma Triennale delle Opere Pubbliche 2021-2023. L'Amministrazione, che ringraziamo, ha accolto favorevolmente l'impegno del Comitato in tal senso e sosterrà ogni iniziativa utile a raggiungere lo scopo.

Nel pomeriggio del 3 maggio, invece, una delegazione del Comitato "Salviamo Torre Cavallo....e non solo", composta dal vice presidente Christian Lofaro, Cinzia Basile e Francesco Marino, consiglieri fondatori, oltre che da Giorgio Cotroneo, in qualità di consulente legale del Comitato, ha incontrato presso la sede di Reggio Calabria del Ministero dei Beni Culturali il Segretario Generale della Soprintendenza Regionale Salvatore Patamia e la Funzionaria della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Reggio Calabria Roberta Filocamo. Durante l'incontro, il Comitato ha esposto e descritto l'attuale situazione riguardante il complesso di Torre Cavallo-Forte Murat, chiedendo alla Soprintendenza l'avvio di un iter per la messa in sicurezza, il recupero dell'intera area e del bene storico.. Patamia ha recepito le istanze del Comitato e ha rassicurato sull'impegno in tal senso dell'Ufficio da lui diretto, insieme all'arch. Filocamo, di concerto con l'Amministrazione Comunale.

Con questi due incontri sono state quindi gettate le basi per un percorso condiviso, che potrà presto consentire il recupero e la riqualificazione del bene a vantaggio di tutta la collettività.