Reggio Calabria
 

Elezioni Città Metropolitana Reggio, “Azione”: "Necessarie ed urgenti, no ad un ipotetico rinvio"

"Azione Reggio Calabria dice no ad un'ipotesi di rinvio per le elezioni metropolitane. Si tratta infatti di un appuntamento elettorale troppo importante per il nostro territorio, propedeutico ad una serie di scadenze che la Città Metropolitana deve affrontare con urgenza, a cominciare dall'approvazione del Bilancio previsionale, utile a programmare la spesa pubblica sul territorio metropolitano in settori stratetegici come la viabilità, la cultura, la scuola. D'altra parte la fase relativa alla programmazione del recovery plan, impone per la Città Metropolitana di Reggio Calabria la necessità di costituire un Consiglio Metropolitano realmente legittimato, pienamente operativo e del tutto rappresentativo delle istanze politiche che oggi rappresentano le istituzioni territoriali nonchè in linea con gli auspici ed i bisogni del vasto ed eterogeneo territorio dell'intera Città Metropolitana". Ad affermarlo sono i vertici provinciali del movimento Azione, che attraverso un appello pubblico rivolto al sindaco Giuseppe Falcomatà e all'intero Ente metropolitano, di non rinviare la scadenza.

"Bene ha fatto Falcomatà a convocare la consultazione elettorale. La comunità metropolitana ha bisogno di un Consiglio stabile, dinamico e pienamente operativo. Le urgenze relative al piano di gestione del ciclo integrato dei rifiuti, la programmazione culturale, le attività inerenti la viabilità, impongono con urgenza che il Consiglio operi delle scelte chiare e nette. Sul tema dell'aeroporto ad esempio, la Città Metropolitana aveva avviato un lavoro serio di programmazione che puntava all'ingresso nella governance della Sacal, al fine di partecipare concretamente e direttamente, alle scelte che riguardano il presente ed il futuro dello scalo aeroportuale di Reggio Calabria. In questo senso, solo un Consiglio realmente legittimato, non monco come quello che nei mesi scorsi ha operato in regime di prorogatio, può fare seguito concreto agli intendimenti auspicati".

"Per questi motivi, il Movimento Azione chiede con forza al Sindaco Metropolitano e a tutte le forze politiche e agli Amministratori del territorio metropolitano, di procedere in maniera univoca e senza tentennamenti ulteriori, al momento elettorale provisto per domenica prossima. La sicurezza sarà garantita dalla presenza di più seggi su tutto il territorio, in città come in provincia. E considerando che il corpo elettorale, anche volendo considerare la partecipazione piena degli amministratori, sarà di circa 1000 partecipanti, la suddivisione in tre seggi consente tranquillamente lo svolgersi del momento elettorale in totale sicurezza. In questo senso, la cosa più ovvia ed importante da considerare è che la democrazia, anche di fronte a paventati rischi che fortunatamente risultano del tutto azzerati, non può certo fermarsi".