Reggio Calabria
 

Morto operaio sul lavoro in provincia di Reggio Calabria. Ezio Favetta, UGL: "Necessari più controlli e una maggiore cultura della sicurezza"

"L'UGL esprime il suo cordoglio alla famiglia dell'operaio che ha perso la vita sul posto di lavoro nei pressi della stazione di Condofuri in provincia di Reggio Calabria. Un'ennesima tragedia che si sarebbe dovuta evitare. Tra l'altro a settembre nella stessa zona in cui è avvenuto l'incidente mortale odierno, un altro operaio ha perso la vita nello stesso modo. Alla luce dei fatti, sono necessari maggiori controlli e una implementazione della cultura della sicurezza, soprattutto laddove si svolgono mansioni più a rischio infortuni. In tal senso, l'UGL è in tour in Italia con la manifestazione 'Lavorare per Vivere' volta a sensibilizzare l'opinione pubblica sul triste fenomeno delle cosiddette 'morti bianche'". Lo ha comunicato in una nota Ezio Favetta, Segretario Nazionale UGL Ferrovieri, in merito alla morte di un operaio di 64 anni avvenuta sul posto di lavoro in provincia di Reggio Calabria.