Reggio Calabria
 

Bando Bibliocultura, Quartuccio: “Uno strumento di sostegno per la promozione delle biblioteche di proprietà dei Comuni dell’area metropolitana”

"La Città metropolitana di Reggio Calabria non ha mai sospeso la propria attività politica, amministrativa e di programmazione nonostante l'emergenza sanitaria. Tutt'altro, appare utile registrare come lo smartworking si sia rivelato un valido strumento di lavoro che consente al dipendente di operare più serenamente e nel proprio ambiente familiare". Lo afferma il consigliere metropolitano Filippo Quartuccio, che aggiunge: "Oggi, grazie al lavoro del nostro personale, - continua Quartuccio – siamo in grado di comunicare a tutti il raggiungimento di un risultato importante: la pubblicazione dell'avviso rivolto ai Comuni per la concessione di contributi economici finalizzati a sostenere iniziative volte ad arricchire il patrimonio librario e potenziare le dotazioni infrastrutturali delle Biblioteche.

Un progetto - sostiene il consigliere metropolitano delegato alla Cultura – che abbiamo voluto fortemente promuovere perché siamo consapevoli che le Biblioteche di proprietà dei Comuni del territorio metropolitano rappresentino luoghi di crescita e di diffusione culturale, di incontro e confronto, spazi dove poter condividere un sapere da preservare e far evolvere in una prospettiva integrativa e circolare.

L'ente di Palazzo Alvaro – dice Quartuccio – ritiene fondamentale realizzare azioni efficaci di promozione della cultura quale elemento essenziale nel processo di sviluppo sociale ed economico del territorio. Nel caso in esame, infatti, le biblioteche svolgono una importante funzione di riequilibrio e pari opportunità nell'accesso alla conoscenza e costituiscono un punto di riferimento rilevante anche per coloro i quali non fruiscono dei tradizionali circuiti formativi.

"Entrando nel dettaglio – riflette il consigliere delegato – il presente avviso è finalizzato a: potenziare la dotazione libraria e la strumentazione tecnologica delle biblioteche comunali del territorio metropolitano; favorire il ricorso a tecnologie informatiche e digitali e la creazione, ove inesistenti, di sezioni multimediali accoglienti nelle quali i nuovi media vengano proposti in forma integrata e multi-mediale con i tradizionali documenti librari; migliorare la fruibilità delle attività culturali offerte dalle biblioteche comunali dell' area metropolitana; incrementare la qualità e la quantità dei servizi erogati dalle biblioteche comunali del territorio metropolitano; accrescere la curiosità e l'interesse dei cittadini e in particolare dei giovani, verso le attività culturali promosse all'interno delle biblioteche comunali; ampliare l'accesso gratuito alla cultura e alle informazioni; incoraggiare esperienze legate a stimoli culturali, bisogni informativi, integrazione tra i diversi canali comunicativi.
Le spese che saranno finanziate riguardano: acquisto libri in formato cartaceo e/o elettronico; informatizzazione e digitalizzazione del patrimonio librario; creazione di apposite App per il funzionamento e la fruizione dei contenuti digitali e dei servizi offerti in modalità on-line dalle biblioteche del territorio metropolitano; realizzazione di sportelli automatici per la restituzione dei libri; attivazione di sistemi di prestito a domicilio per anziani e disabili; Attivazione di laboratori su apposite piattaforme di Digital storytelling volti a favorire il dialogo interculturale, l'inclusione sociale e l'accessibilità; creazione di booktrailer audio-video accessibili su smartphone e tablet tramite QR-code.

Sono molto soddisfatto – conclude Quartuccio – del lavoro che è stato prodotto assieme al settore Cultura. Il nostro compito è quello di promuovere e favorire processi di approfondimento, incontro, relazioni. Siamo convinti che i Comuni sapranno cogliere questa importante opportunità che potrà rappresentare un grande valore aggiunto per ogni territorio".