Reggio Calabria
 

[FOTOGALLERY] 168 anni della Polizia di Stato, il questore Vallone: “Saremo sempre in prima linea”

vallone 10 aprileQuest'oggi ricorre il 168° anniversario della fondazione della Polizia di Stato, ed a salvaguardia della salute della nostra comunità e dei nostri poliziotti la celebrazione è avvenuta in forma simboli-ca, con la sola deposizione di una corona in memoria dei nostri caduti, in Questura, alla presenza del Prefetto di Reggio Calabria Massimo Mariani e del Questore Maurizio Vallone.

Le tradizionali forme di festeggiamento sono state sostituite da numerose manifestazioni di so-lidarietà e vicinanza tra Istituzioni e cittadini.

Sulla scorta del tema "Esserci Sempre", gli uomini e le donne della Polizia di Stato della Questura di Reggio Calabria hanno voluto organizzare una raccolta benefica di generi alimentari, donati ai più bisognosi grazie alle indicazioni fornite dalla locale Caritas; durante la mattinata, il Rotaract Reggio Calabria sud parallelo 38 di Reggio Calabria ha donato alla Questura due termoscan, utili per rilevare in sicurezza la temperatura dei soggetti con cui i nostri operatori vengono in contatto; ed ancora, grazie alla collaborazione tra la Questura ed il Liceo Scientifico "Leonardo Da Vinci", sono state create delle protezioni facciali per chi in questi giorni è in prima linea contro l'emergenza, una parte delle quali è stata donata al Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria.

Le parole del Questore Maurizio Vallone :

"Oggi, 10 aprile 2020, ricordiamo il 168° anniversario della fondazione della Polizia di Stato.
Questa ricorrenza giunge in uno dei momenti più difficili per l'intero Paese, un momento in cui tutte le energie sono volte al contenimento del contagio da Covid 19, a preservare la salute dei cittadini ed a garantire la sicurezza collettiva.
La Sicurezza sanitaria va attentamente coniugata con l'esigenza di una attenta vigilanza sulle possibili infiltrazioni della criminalità organizzata, sia nei pubblici appalti per le indispensabili forniture sanita-rie, sia nei settori economici, fortemente provati dalle necessarie misure di contenimento del virus.
Saremo sempre in prima linea, sia nell'attività di prevenzione che in quella repressiva, quest'ultima se-guendo le direttive del Procuratore Repubblica di Reggio Calabria, il Dr Giovanni Bombardieri.
A tutto ciò si aggiunge il forte impegno della Polizia di Stato, e quindi della Questura di Reggio Cala-bria, per il governo dell'ordine pubblico, secondo le linee indicate dal Comitato Provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica diretto dal Prefetto Massimo Mariani, che ringrazio per la sua costante vicinan-za e chiaro indirizzo;ciò prevedibilmente necessiterà, nei prossimi mesi, di massima attenzione, in ra-gione delle possibili tensioni sociali e criminali dovute alle conseguenze economiche del blocco delle at-tività produttive, in attesa di una –auspichiamo rapida - ripresa.
Occorre in questa sede ringraziare, con sincero apprezzamento, la straordinaria collaborazione che i Comandanti Provinciali dell'Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza di Reggio Calabria han-no sempre offerto, con tutti i loro collaboratori, nelle attività di ordine e sicurezza pubblica e nell'ambito delle operazioni di controllo del territorio "Focus Ndrangheta" , nonché per la condivisione, solidarietà e lealtà sempre manifestata nella realizzazione degli obiettivi indicati dal CPOSP, ed in questo partico-lare momento per le attività di prevenzione del contagio secondo le direttive emanate dal Governo.
Ed analogo ringraziamento a tutta la magistratura reggina, al Presidente della Corte d'Appello ed al Procuratore Generale, ai Presidenti dei Tribunali, ai Procuratori della Repubblica, ai Procuratori Ag-giunti ed a tutti i Pubblici ministeri, a tutti i magistrati del Distretto, al Presidente ed ai magistrati del TAR e della magistratura contabile e militare, che sempre hanno manifestato, nelle diverse declinazioni, vicinanza ed affetto alla Questura ed ai suoi "poliziotti".
Ma voglio, in questa sede, rivolgere il mio grande ringraziamento a tutti i cittadini della provincia reg-gina che, attraverso i propri rappresentanti, parlamentari, istituzionali, rappresentativi o associativi, so-no sempre stati al fianco della Questura in tutte le innumerevoli iniziative che sono state portate avanti in quest'anno trascorso; dalla straordinaria partecipazione al progetto A¬ - Ndrangheta rivolto agli stu-denti delle scuole superiori della provincia, alla progettazione dei due nuovi Commissariati di P.S. di Arghillà e Pellaro, alle molteplici iniziative contro la violenza di genere, a quelle a tutela dei minori e per un corretto ed opportuno reinserimento di coloro che stanno pagando un debito con la giustizia, fi-no alle iniziative che hanno un forte valore sociale, a cui la Questura, per vocazione e scelta, non può e non vuole sottrarsi, di assistenza ai più deboli e, tra questi, i bambini.

Una città straordinaria Reggio Calabria, dove la passione civile e l'impegno sociale sono rappresentate ed evidenziate dalle numerose associazioni che non lesinano il loro impegno e contributo economico in favore di chi ha bisogno.
Così come è determinante il contributo che le associazioni di categoria imprenditoriali, ed i loro rappre-sentanti istituzionali, costantemente forniscono per delineare i contorni delle necessità e delle potenziali-tà delle imprese, per consentire di "metterle in sicurezza" dall'aggressione della criminalità comune ed organizzata.
Desidero, infine, ringraziare le donne e gli uomini della mia squadra, dal Vice Questore Vicario ai Di-rigenti, ai Funzionari ed a tutto il personale della Polizia di Stato della provincia di Reggio Calabria, della Questura, dei Commissariati di P.S. e delle specialità, per lo straordinario, costante e leale contri-buto che quotidianamente danno alla sicurezza di questo territorio, affrontando difficoltà enormi, sem-pre in numero e con mezzi insufficienti di fronte alle necessità di questa complessa provincia, ma con dedizione, passione e professionalità ineguagliabili. Sarò sempre al loro fianco per sostenerli e difende-re il loro lavoro.
Ringrazio le Organizzazioni Sindacali della Polizia di Stato e degli impiegati civili del Ministero dell'interno per la leale collaborazione ed attività propositiva, soprattutto in questo grave momento, in cui la cura e la tutela della salute del personale è un primario obiettivo della Polizia di Stato, obiettivo che il Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza – non smette di sottolineare con le sue puntuali disposizioni.
Un sentito grazie anche alla stampa Reggina, per la vicinanza ed grande contributo che dà quotidiana-mente attraverso una corretta e plurale informazione ai cittadini e per la collaborazione che offre alla Questura per la divulgazione delle nostre iniziative e successi.
Viva la Polizia di Stato
Viva l'Italia"