Reggio Calabria
 

Coronavirus, Gabriele (Fsp Reggio Calabria): "Bene misure di prevenzione del Reparto Mobile a tutela dei poliziotti"

"Abbiamo compreso benissimo che mai come in questo momento per fronteggiare la difficile emergenza causata dal diffondersi della pandemia del Covid19 serve un avvinto 'lavoro di squadra' nella Polizia di Stato anche a Reggio Calabria." Lo dichiara Piero Gabriele, Segretario Provinciale Generale del Sindacato autonomo di Polizia Fsp – la Federazione Sindacale di Polizia.

"Ci siamo già in tal senso attivati – dice il Segretario dell'Fsp di Reggio Calabria - presso gli organi competenti, per sensibilizzarli a mettere in atto, tutte le misure indispensabili a scongiurare il rischio di contagio fra I colleghi della Polizia di Stato, evitando così il diffondersi della pandemia".

"Encomiabile l'azione messa in atto dalla Dirigenza del XII° Reparto Mobile della Polizia di Stato di Reggio Calabria, concretizzatesi su iniziativa del Responsabile dell'Ufficio Sanitario del Reparto e dai suoi più stretti collaboratori. Gli stessi, - continua Gabriele - oltre ad avere opportunamente messo in atto tutte le misure di prevenzione a tutela dei Poliziotti (D.Lgs. 81-2008), sostenuti dalla fattiva collaborazione della Protezione Civile di Reggio Calabria hanno ubicato all'interno della struttura, una tenda per il triage, che consentirà uno screening tra tutti gli Operatori del Reparto Mobile che, per ragioni di servizio, sono stati impiegati nelle zone d'Italia più rischiose. L'attività preventiva e di contenimento oggi rappresenta una delle poche armi a nostra disposizione per poter evitare il dilagare del contagio. Ci sentiamo in dovere quindi di manifestare tutto il nostro apprezzamento per l'encomiabile e validissima iniziativa messa in atto dai Dirigenti del Reparto Mobile e della protezione civile di Reggio Calabria.

"A loro va il nostro plauso e il sentito ringraziamento per la sensibilità dimostrata. La prevenzione – conclude il Segretario Provinciale Generale dell'Fsp di Reggio Calabria - oggi si dimostra più che mai un valido mezzo di contenimento del subdsono nemico che ci sta agredendo, la responsabilità e il rigore di tutti coloro che si trovano in prima linea sono indispensabili a vincere la difficile pandemia".