Reggio Calabria
 

Conclusa la settimana d’impegni del Gruppo Micologico “Domenico Gioffré” di Rizziconi

Il Gruppo Micologico "Domenico Gioffré", ha concluso gli eventi espositivi che hanno caratterizzato la settimana appena trscorsa.

Le mostre micologiche tenutegiovedì presso il Dipartimento di Agraria dell'Università Mediterranea di Reggio Calabriain occasione delle "Giornate Micologiche 2019" e domenica al Centro commerciale "Porto degli Ulivi" di Rizziconi, che ha ospitato la IX edizione della Mostra Micologica Rizziconese, hanno registrato un notevole afflusso di visitatori, complici il bel tempo e le tantissime attività in programma con un alto livello scientifico degli eventi.

«Più di 250 specie di funghi sono state raccolte e classificate per le due giornate espositive – riferisce il presidente del Gruppo micologico, Serafino Cannavò – e l'importante risposta di pubblico, oltre che inorgoglirci, ha dimostrato come il lavoro di squadra e le giuste sinergie con le Istituzioni di ricerca, rappresenti la carta vincente".

In particolare giovedì presso il Dipartimento di Agraria si è tenuto il convegno "Micologia, sviluppo e prospettive", dove si sono susseguite alcune interessantissime relazioni che hanno visto impegnati, i Prof.ri Giovanni SpampinatoeMattia Bencivenga ed i micologi Mario Prestifilippo eArturo Guida che hanno trattato importanti aspetti legati alla tartuficoltura in Calabria. A testimoniare il grande interesse delle tematiche trattate, sono state le numerose domande poste ai relatori,dai partecipanti all'incontro.

Funghi commestibili e non, oltre a specie tossicheed anche letali, sono state messe a confronto e offerte in visione ai numerosi visitatori intervenuti, con i micologi dell'Associazione che si sono prodigati, per tutto il tempo delle esposizioni,a fornire spiegazioni e risposte alle tante domande poste dagli appassionati accorsi ad ammirare le 97 specie esposte al Dipartimento di Agraria e le 170 al Cento commerciale "Porto degli Ulivi". Gli aspetti che più hanno animato le discussioni e gli approfondimenti sono stati quelli legati alle corrette modalità della raccolta,alla commestibilità dei miceti ed al relativo grado di tossicità, oltre che ai comportamenti adeguati da tenere per il rispetto dell'ambiente durante le escursioni micologiche.