Fronte del Palco
 

I pianisti Francesco e Vincenzo De Stefano aprono la stagione concertistica alla Casa della Cultura Repaci di Palmi

«Ci onoriamo di aprire la nostra rassegna autunnale con il concerto a quattro mani di Francesco e Vincenzo De Stefano, tra le vere e autentiche eccellenze della nostra regione, che ci pregiamo di annoverare anche tra coloro che sono stati insigniti del nostro premio Francesco Cilea», ha annunciato Antonio Gargano, presidente dell'associazione Amici della Musica Nicola AntonioManfroce di Palmi, promotrice della rassegna Synergia 46.

I talentuosi pianisti Francesco e Vincenzo De Stefano, fratelli gemelli nati a Reggio Calabria nel 1986 e residenti a Palmi, apriranno, oggi alle ore 18, la stagione concertistica autunnale della rassegna Synergia 46 giunta, come suggerisce la denominazione, alla 46^edizione, cofinanziata nell'ambito degli avvisi pubblici Promozione Eventi Culturali e Animazione della Regione Calabria e organizzata in collaborazione con Ama Calabria.

Dotati di un talento straordinario che li ha condotti a soli 15 anni al diploma con il massimo dei voti, la lode e la menzione d'onore presso il Conservatorio di Vibo Valentia sotto la guida di Paolo Pollice, dove oggi insegnano, i fratelli De Stefano hanno perfezionato i loro studi all'Accademia Internazionale di Imola e nel 2003 hanno conseguito il diploma di musica da camera con il titolo onorifico di Master. Hanno studiato con il grande Vincenzo Balzani e con Aquiles Delle Vigne al Mozarteum di Salisburgo e alla Hogeschool voor Muziek en Danze di Rotterdam. Qui nel 2007 hanno conseguito con il massimo dei voti la laurea di specializzazione del Postgraduate Music Course.

«Pluripremiati in più di 100 concorsi nazionali ed internazionali del calibro del Dranoff International Two Piano Competition di Miami, International Grieg Competition di Oslo, Grand Prize al XIV International Piano Duo Competition di Tokyo, I° Premio al XIXX Concorso Internazionale Valentino Bucchi, Rubinstein Competition di Mosca e molti altri. Il loro

repertorio spazia da Bach fino a Ligeti e a contemporanei come Chick Corea. Ospiti fissi delle serate di musica classica a Milano, si sono esibiti e continuano ad esibirsi nei principali teatro di tutto il mondo e adesso sono pronti per volare in Russia dove a San Pietroburgo si esibiranno al teatro Mariinkji ma prima, nella loro Palmi, apriranno la nostra stagione concertistica», ha concluso il presidente del sodalizio Antonio Gargano.

In occasione del concerto il duo De Stefano omaggerà la musica russa eseguendo brani di grandi compositori come Anton Rubinštejn e Sergei Rachmaninov e anche brani della tradizione russa nelle originali versioni rivisitate dal grande compositore e pianista tedesco Johannes Brahms. Ecco il dettaglio del programma: Chanson russe, Nocturne sur l' eau e La cataracte di Anton Rubinštejn; Hymne Nationale Russe de Aleksei Lvov, Chansonette de Nikolai Titov, Romance de Aleksandr Varlamov, Le Rossignol de Aleksandr Aliabiev, Chant Bohémien tzigan e Chant Bohémien tzigan коса da Souvenir de la Russie (1852) Transcriptions en forme de fantaisies sur des airs russes et bohémiens di Johannes Brahms; Barcarolle, Scherzo, Thème russe, Valse, Romance e Slava di Sergei Rachmaninov.

Al Duo De Stefano seguirà, il 25 settembre, Giuseppe Gullotta che eseguirà al pianoforte le musiche di Mozart, Chopin e Mussorgsky, sempre alle ore 18 all'auditorium della Casa della Cultura Leonida Repaci di Palmi.