Fronte del Palco
 

I Vorianova e il videoclip "Cogli la mia rosa d'amore" per "Ad esempio a noi piace Rino"

È uscito il videoclip del brano Cogli la mia rosa d'amore nella versione dei Vorianova (qui il link https://www.youtube.com/watch?v=-kY-2_vvl-Q), il quinto della serie dedicata alla tracklist dell'album Ad esempio a noi piace Rino, tributo celebrativo a Rino Gaetano del collettivo Isola Tobia Atypical Club che si è aggiudicato la Targa Tenco 2021 nella sezione Album collettivo a progetto. Il video richiama le atmosfere del Sud nei colori e nei suoni, a partire dalla scelta linguistica della band di interpretare il testo di Rino in dialetto siciliano.

La canzone è una delle 12 contenute all'interno del progetto discografico – acquistabile in tutti i digital stores e, anche in copia fisica, su www.isolatobialabel.com/chiosco – che ha visto inoltre impegnati Porfirio Rubirosa, Jacopo Perosino, Miriam Foresti, Gerardo Tango, Saverio D'Andrea, Skaperol, Liana Marino, Humanoalieno, Mizio Vilardi, CubeLoose, Carlo Mercadante e, nella ghost track, Ernesto Bassignano, nella riproposizione personale, seppur fedele all'originale, di una selezione di brani del cantautore crotonese (qui i dettagli: "AD ESEMPIO A NOI PIACE RINO", INSIEME PER CELEBRARE RINO GAETANO – Isola Tobia Label).

Sono già usciti i videoclip di Porfirio Rubirosa (Spendi Spandi Effendi https://youtu.be/sT0iE0vQy0E), Jacopo Perosino (Tu, forse non essenzialmente tu https://youtu.be/52egUKt45_A), CubeLoose (La festa di Maria https://youtu.be/DoBhXktJ33c), Skaperol (Fabbricando case https://youtu.be/6A-ex50nlOw) e Humanoalieno (Mio fratello è figlio unico https://youtu.be/UVwBps8jx9E).
Ne seguiranno ancora altri, secondo un calendario del quale vi terremo man mano aggiornati. L'obiettivo di questo 'viaggio visivo' è quello di andare oltre i testi e la musica dell'album, con immagini e suggestioni anche in questo caso frutto della visione personale dei concetti espressi nelle parole di Rino.

VIDEOCLIP
Con il videoclip del brano di Rino Gaetano Cogli la mia rosa d'amore, i Vorianova rendono omaggio al cantautore crotonese interpretando, nel dialetto siciliano di Isnello, il pezzo del suo repertorio che più di ogni altro hanno sentito vicino al loro modo di vivere e di cantare il Meridione. Il video si apre con l'immagine di una terra assolata immersa nel canto delle cicale, quasi a simboleggiare l'arsura e la sete di bellezza e di amore che Rino ancora oggi, a distanza di tanti anni, riesce a ricordarci. In questo paesaggio tipico del Sud, un musicista percorre una strada con la propria chitarra in spalla, come fosse in cammino perenne verso una meta ideale. Nelle altre scene che si alternano invece, l'inquadratura voluta dal regista Fabrizio Pezzino regala particolare risalto ai dettagli e soprattutto alle mani, che nel gioco di intrecci di un origami di carta, simboleggiano la volontà di cambiare le coscienze creando appunto 'rose d'amore' da donare a tutti.