Crotone
 

Nucera (La Calabria che vogliamo): “Crotone in ginocchio, aiutiamo i calabresi a rialzarsi”

Giuseppe Nucera, Presidente del Movimento 'La Calabria che vogliamo', si è recato nei luoghi colpiti domenica 22 novembre da un pesante alluvione. Crotone in particolare ha accusato i danni maggiori, cittadini e imprese sono in ginocchio. Nucera ha incontrato un giovane calabrese, Danilo Tallarico, disperato dopo che l'azienda di famiglia ha subito ingenti danni a causa dell'alluvione. A nome del Movimento, Nucera ha assicurato che la città di Crotone e gli imprenditori colpiti dall'alluvione saranno aiutati ad affrontare questo momento di enorme difficoltà.

"Le lacrime di Danilo, giovane calabrese che nell'alluvione di Crotone ha visto la propria azienda distrutta, sono le lacrime di tante famiglie calabresi. Il Movimento 'La Calabria che vogliamo' ha deciso si promuove una raccolta fondi in favore della città di Crotone, di Danilo e tutti gli imprenditori in difficoltà.Viviamo già un momento di crisi devastante a causa delle restrizioni anti-Covid, la Calabria si ritrova blindata e senza via d'uscita. L'alluvione che ha colpito Crotone non fa che peggiorare lo stato delle cose. In situazioni particolarmente complesse come queste, è necessario offrire sostegno a chi è in difficoltà.

'La Calabria che vogliamo' è a fianco della città di Crotone, di Danilo Tallarico e i tanti altri imprenditori crotonesi che in questo momento stanno soffrendo. Sono sicuro -sottolinea Nucera- che attraverso la raccolta fondi lanciata dal nostro Movimento saranno tanti i calabresi che sapranno offrire la loro solidarietà ai cittadini calabresi colpiti dall'alluvione".

CONTRIBUISCI ANCHE TU, AIUTIAMO CROTONE E LA CALABRIA A RIALZARSI.

CONTO CORRENTE NUMERO: IT70S0303281370010000286167

CAUSALE: Contributo popolazione Crotone a seguito alluvione.

INTESTATO A: Movimento 'La Calabria che vogliamo'.