Cosenza
 

Il Comune di Castrolibero è il vincitore del premio “Riuso e recupero dei beni per un sistema di economia circolare”, nell’ambito di “Cresco Award- Città sostenibili 2021”

Cambia, combatti, coopera. Un progetto di sviluppo sostenibile del territorio di Castrolibero per condividere buone pratiche. Il comune cosentino è il vincitore del premio "Riuso e recupero dei beni per un sistema di economia circolare", nell'ambito di "Cresco Award- Città sostenibili 2021", contest promosso da Fondazione Sodalitas in collaborazione con Anci e con il patrocinio della commissione europea, del Ministero della transizione ecologica e della Conferenza delle regioni e province autonome, ha premiato l'impegno dei comuni italiani, come quello dell'entroterra cosentino, per lo sviluppo sostenibile dei territori, in linea con gli obiettivi dell'Agenda 2030 dell'Onu.

Il progetto, è stato avviato nel novembre 2019 e terminato nel giugno 2020. "Una prima parte – ha dichiarato la consigliera alle politiche ambientali e alla sostenibilità, Annamaria Buono – prima dell'avvento del Covid-19 e un'altra in pieno lockdown e nasce per far prendere consapevolezza che TUTTI hanno un ruolo importante nel processo di rinnovamento per ridurre la propria impronta ambientale e ostacolare i cambiamenti climatici. Sono stati coinvolti non solo i ragazzi delle scuole del territorio, ma anche genitori ed i nonni. Abbiamo cercato di unire capacità degli anziani e dei piccoli per l'elaborazione di "ricette del riuso", realizzato dei laboratori per il recupero e riciclo creativo del packaging e anche degli scarti alimentari e creato il sapone, partendo dall'olio delle fritture di cucina. Durante la chiusura generalizzata nel periodo Covid-19 – ha continuato Buono – abbiamo, invece, realizzato un "Festival dell'ambiente 2.0" multimediale. Una serie di corsi e laboratori programmati on-line sui canali social del Comune (Facebook e Youtube) per coinvolgere sui temi del rispetto dell'ambiente e la biodiversità, quanti hanno seguito l'evento da casa propria: "Con occhi nuovi" - corso di Fotografia Naturalistica e Macrofotografia; laboratorio di lettura "Dalla Luna Alla Terra. Cinque Ecofiabe per un pianeta da Salvare"; visita in fattoria, conosciamo gli animali diamo loro da mangiare e laboratorio SeminiAmo il futuro; visita virtuale all'interno della piattaforma di raccolta e selezione dell'azienda che si occupa del servizio di raccolta differenziata sul territorio. Tutti questi video sono ancora disponibili sul canale Youtube dell'ente.

Quest'iniziativa – ha detto ancora Annamaria Buono - è stata premiata, tra l'altro, oltre che per il prestigioso riconoscimento anche con un premio che consiste in 30 contenitori per la raccolta differenziata che verranno distribuiti all'interno delle classi dell'istituto comprensivo di Castrolibero e in un corso di formazione, tenuto dalla società premiante, per conoscere in maniera interattiva e giocando le regole della raccolta differenziata e il ciclo e riciclo dei rifiuti".

Secondo Alessandro Beda, consigliere delegato di Fondazione 'Sodalitas' "mai come in questo momento è fondamentale rafforzare la resilienza dei territori e la sostenibilità delle comunità. In questa sesta edizione di 'Cresco Award' – ha dichiarato - i comuni hanno dimostrato come l'attuazione e l'integrazione dell'Agenda 2030 e dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile siano una priorità sempre più concreta. La convinta partecipazione al premio – ha chiosato Beda - conferma le municipalità tra gli attori principali nell'impegno per una ripresa sostenibile delle comunità, al fianco di istituzioni, imprese e società civile".