Minaccia con una balestra proprietario terreno che ha in uso: denunciato 46enne

È accusato di avere utilizzato, dopo una serie di litigi, una balestra per minacciare il proprietario di un terreno montano che ha in uso. Un quarantaseienne di Grimaldi, in provincia di Cosenza, noto alle forze dell'ordine e avvisato orale di Ps oltre che destinatario di un ammonimento, e' stato denunciato in stato di libertà dai carabinieri della Compagnia di Rogliano per porto abusivo di oggetti atti ad offendere e minaccia e danneggiamento aggravati.

Tutto è scaturito dalla richiesta di intervento giunta ai militari da un 61enne anch'egli di Grimaldi. L'uomo ha riferito che, al risveglio, ha trovato in una camera da letto in disuso della propria abitazione, un dardo di balestra che, dopo avere frantumato il vetro di una delle finestre di casa, aveva trapassato da parte a parte un armadio in legno conficcandosi nel muro retrostante.

L'interessato si è così rivolto ai carabinieri che, una volta giunti sul posto, nel corso di un approfondito sopralluogo, hanno trovato un biglietto minatorio lasciato nei pressi dell'ingresso dell'edificio. Le indagini mirate alla ricostruzione della dinamica dei fatti, anche grazie all'ascolto di testimoni e all'esame di vari filmati della videosorveglianza presente nella zona, hanno consentito di risalire all'identità dell'autore delle minacce.

Nell'abitazione del sospettato, sottoposta ad una minuziosa perquisizione, è stata trovata una balestra professionale e 12 dardi identici a quello scagliato contro l'abitazione della vittima. L'arma impropria è stata posta sotto sequestro, assieme ai dardi e al biglietto minatorio. Alla base del gesto messo in atto dal 46enne, resosi responsabile di numerosi altri reati comuni e di vari gesti minatori e persecutori nei confronti della propria ex moglie, ci sarebbe un dissidio privato preesistente alimentato da periodiche liti per lo sfruttamento di un terreno agricolo montano ubicato nel Comune di Grimaldi.

Creato Mercoledì, 22 Settembre 2021 16:36