Cosenza
 

A Casali del Manco l’iniziativa “Legalità & Sanità”

In una splendida cornice estiva, alla presenza del pubblico delle grandi occasioni, si è tenuta ieri a Casali del Manco una importante iniziativa di "Legalità & Sanità", in continuità col percorso intrapreso ormai dall'inizio del mandato amministrativo.

Nel pomeriggio, presso la sede municipale di Casole Bruzio, l'Amministrazione Comunale di Casali del Manco (nelle figure istituzionali del Sindaco Stanislao Martire, del Presidente del Consiglio Comunale Luca Covelli e dell'assessore Michele Rizzuti) ha piantumato una leucocarpa, un albero di olivo bianco, simbolo di legalità che il Consiglio Regionale, nella figura dell'on. Graziano Di Natale, ha inteso omaggiare il comune presilano nei giorni scorsi, nella sede di Palazzo Campanella a Reggio Calabria.

Tale iniziativa nasce da un'idea di Padre Aurelio Marino, parroco di Sotterra e cappellano della casa circondariale di Paola, la stessa Paola che è stata insignita del titolo di "città dell'olivo bianco", oltre ad essere nota a tutti come "città di San Francesco".

Al gesto simbolico della piantumazione della leucocarpa, simbolo di legalità, di fratellanza e di pace, hanno partecipato lo stesso on. Graziano Di Natale, segretario-questore del Consiglio Regionale, don Giacomo Panizza, il prete che ha sfidato la 'ndrangheta, nonché fondatore e presidente della "Comunità Progetto Sud" a Lamezia Terme, il magistrato Eugenio Facciolla, già Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Castrovillari, il Comandante dell'Arma dei Carabinieri, Stazione di Casali del Manco, maresciallo Francesco D'Oriano, ed il consigliere provinciale Fausto Sposato, Presidente dell'Ordine degli Infermieri della Provincia di Cosenza.

A seguire, il prestigioso parterre, nella fresca piazza Concordia Repubblicana di Spezzano Piccolo, ha dato vita ad un'interessante riflessione sul tema, dal quale è emerso a chiare lettere come "legalità" e "sanità" siano le pietre fondanti di un Paese sano e stabile, dove i diritti sono riconosciuti ad ogni cittadino, senza distinzione alcuna, per come ribadito dal Presidente del Consiglio Comunale di Casali del Manco, Luca Covelli, promotore dell'iniziativa nella sua cittadina e moderatore del dibattito pubblico! Qualunque ostacolo che limiti la libertà e l'eguaglianza tra cittadini lede, di fatto, la dignità dell'individuo e impoverisce la società in cui egli vive: di ciò ne ha dato testimonianza diretta Don Giacomo Panizza, da sempre impegnato nel sociale e negli ultimi, ed Eugenio Facciolla, i quali hanno a più riprese ribadito come la sanità non equivale alla salute, ma è solo un mezzo per arrivare all'obiettivo della salute, che va tutelata costituzionalmente e difesa contro tutti gli errori ed orrori che questa terra di Calabria, suo malgrado, porta con sé.

La conclusione della serata ha prodotto testimonianze di vite vissute in trincea nei mesi in cui la pandemia l'ha fatta da padrona, tra lotta sul campo e stati d'animo contrastanti, grazie alle riflessioni del Presidente dell'Ordine degli Infermieri Fausto Sposato, e grazie alle denunce ed alle testimonianze raccolte dall'on. Graziano Di Natale nel suo libro "Disonorata Sanità", edito da Falco editore, che racconta, con la sua solita passione mista a speranza, e mai rassegnazione, come sia ancora possibile credere nello Stato di diritto e nella legalità nel nostro paese, restituendo quotidianamente dignità e speranza laddove mediocrità e rassegnazione vorrebbero farla da padrone.

E per una sera, i riflettori accesi su Casali del Manco restituiscono lustro alla comunità casalina, grazie a questi piccoli tasselli di vita vissuta, che diventano imprescindibili nella costruzione di una comunità educante!

Casali del Manco si riscopre fucina di idee, sede di legalità, seme di speranza, simbolo di comunità accogliente e sana, luce di speranza per un domani migliore da consegnare ai propri figli.