Cosenza
 

Dissesto idrogeologico, Spirlì autorizza interventi a San Vincenzo La Costa e Altilia

Il presidente della Regione Calabria, Nino Spirlì, in qualità di commissario straordinario per la Mitigazione del rischio idrogeologico in Calabria, ha autorizzato il soggetto attuatore, Pasquale Gidaro, di sottoscrivere, con appositi decreti, i progetti esecutivi degli interventi e le procedure di gara dei Comuni di San Vincenzo La Costa e di Altilia.

SAN VINCENZO LA COSTA
Le opere in progetto del Comune di San Vincenzo La Costa consentono il completamento di interventi di mitigazione del rischio frana e, in particolare, riguardano la messa in sicurezza del territorio comunale, attraverso opere strutturali di consolidamento dei versanti e opere di regimazione idraulica.

Nello specifico, si tratta di opere di consolidamento attraverso la realizzazione, a ridosso del centro abitato, di tre paratie di pali, le prime due a valle della via Costa e della via Municipio e la terza subito a valle della via V. Emanuele III; a monte del versante in frana si prevede la realizzazione di una serie di drenaggi. Sono previste, inoltre, opere di regimazione idraulica delle acque di dilavamento superficiale e di infiltrazione del versante in frana.

A completamento dell'intervento è prevista la realizzazione di una rete di raccolta delle suddette acque, nonché di quelle superficiali provenienti dall'area attraversata, fino al convogliamento negli impluvi esistenti.

L'intervento è finanziato a valere sulle risorse stanziate dall'Accordo programma del 25 novembre 2010.

ALTILIA
Le opere in progetto nel Comune di Altilia afferiscono a cinque zone di intervento nel territorio comunale, quattro delle quali in località Maione e una nel centro abitato, e definiscono un sistema integrato di raccolta delle acque, di contrasto all'erosione e di stabilizzazione, anche mediante l'utilizzo di tecniche idraulico-forestali.

Gli interventi consentono di conseguire obiettivi di mitigazione del rischio attraverso opere di consolidamento del versante a monte di muri di contenimento, trincee drenanti, nonché lavori di regimazione idraulica: ripristino e rinverdimento di gabbionate, raccolta e smaltimento delle acque meteoriche e drenaggio superficiale, al fine di intercettare le acque provenienti da monte.

L'intervento è finanziato a valere sulle risorse stanziate dal Piano Stralcio 2019 - Azione 1 - All. A - al Dpcm del 20 febbraio 2019