Cosenza
 

Cosenza, l’AU di Amaco in Commissione trasporti: possibile l'acquisto di nuovi autobus con i bandi regionali

L'Amaco potenzierà il suo parco autobus con l'acquisto di nuovi mezzi, anche elettrici, fino a 30 unità, non appena le procedure di alcuni bandi regionali saranno completate. I bandi garantiranno all'azienda un finanziamento del 90%, mentre il restante 10% sarà stanziato in bilancio. Lo ha reso noto l'Amministratore Unico di Amaco, Paolo Posteraro, nel corso dell'ultima seduta della Commissione trasporti di Palazzo dei Bruzi, presieduta dal consigliere Gisberto Spadafora che ha ospitato proprio l'audizione del numero uno di Amaco. Con l'Amministratore Unico era presente anche il direttore tecnico dell'azienda Ernesto Ferraro. L'acquisto di 30 nuovi mezzi, anche elettrici – è emerso dall'incontro in commissione trasporti - consentirebbe di disporre di autobus non inquinanti che richiederebbero anche una manutenzione più semplice e meno dispendiosa per l'azienda.

Ad oggi il parco autobus aziendale è di 39 mezzi che sono quelli necessari al fabbisogno quotidiano. A questi bisogna aggiungere una sorta di riserva di altri 8-9 mezzi. Dei complessivi 39 autobus, 5 sono nuovi autobus, acquistati con fondi regionali, e 3 sono semi nuovi, acquistati con fondi AMACO.

"Auspico – ha affermato il Presidente della commissione trasporti Gisberto Spadafora - che il potenziamento del parco autobus dell'Amaco avvenga nei tempi più celeri possibili, atteso che, con il miglioramento della dotazione dei mezzi aziendali, la città potrà mantenere quei livelli di sostenibilità ambientale che l'hanno vista primeggiare più volte nelle graduatorie nazionali della qualità della vita". All'ordine del giorno della commissione trasporti figurava, oltre all'eventuale acquisto di nuovi mezzi, anche la riorganizzazione del servizio scuolabus e di quello relativo alla mobilità ordinaria dell'utenza, in vista della riapertura delle scuole, che dovrebbe essere fissata per il 21 settembre, nonché la soluzione delle problematiche sollevate dalle organizzazioni sindacali e che avevano formato oggetto di trattazione in altre precedenti sedute di commissione. Con particolare riferimento ai bus scolastici, l'Amministratore Unico Posteraro ha parlato della possibilità, ove vi fosse l'utenza che lo scorso anno, a causa della pandemia, ha, invece, scarseggiato, di procedere ai raddoppi sulle corse ordinarie, fornendo anche la disponibilità di corse ter o quater, qualora dovesse presentarsene la necessità. Entrando più nello specifico del servizio di scuolabus, Posteraro ha messo in luce la necessità di un incontro immediato con la dirigente del settore istruzione del Comune, avv.Matilde Fittante, per organizzarlo per tempo e al meglio, prima che riaprano le scuole. Da ultimo, si è poi affrontata la questione delle contestazioni e delle sanzioni disciplinari che era stata sollevata anche in altre sedute di commissione da parte delle organizzazioni sindacali. A questo proposito Paolo Posteraro ha ribadito, mantenendo fede all'impegno assunto nelle precedenti commissioni, che non è stato dato nessun seguito alle contestazioni che erano state mosse in relazione al mancato ritiro dei telefoni aziendali. Le contestazioni sono state tutte congelate e non c'è stata l'adozione di alcun provvedimento sanzionatorio da parte dell'azienda.