Cosenza
 

Castrovillari, impianto pacemaker “Micra”: plauso del Comitato per la difesa e la promozione della sanità pubblica del Pollino alla dottoressa De Bonis ed alla sua equipe

A dispetto dell'ormai cronica decadenza, che da troppo tempo colpisce il nostro nosocomio, la perseveranza e la professionalità da decenni consolidatesi nella divisione di CARDIOLOGIA-UTIC di Castrovillari, diretta dal dottor Giovanni Bisignani, che ha saputo creare una equipe medico-infermieristica di elevata qualità, degna delle migliori scuole di specializzazione, nel campo della cardiologia non solo interventistica, devono agire da stimolo per rilanciare il ruolo perduto che questo ospedale ha avuto in anni recenti, all'interno di una comunità che travalica i confini del nostro circondario.

"Ottima la notizia dell'ultimo successo: l'impianto di un "piccolissimo defibrillatore", il MICRA, che, come ha spiegato la dottoressa Silvana De Bonis, coadiuvata dall'equipe di elettrostimolazione, costituisce un miglioramento tecnico di indubbio valore.

Si tratta di un ulteriore successo che aggiunge nuovo lustro a tutti coloro in questa equipe lavorano da anni con passione e si sforzano, quotidianamente e con grande sacrificio, di mantenere sempre più alto il già elevato livello scientifico.

Significativo il fatto che a conseguire tale risultato eccellente sia stata una donna, a conferma dell'importanza del contributo femminile in ogni ambito lavorativo e dell'urgenza di intervenire per ridurre il gender gap che affligge l'Italia, con valori notevolmente superiori al sud rispetto al nord.

Ci auguriamo che, seguendo questa strada, l'impegno del commissario La Regina nel potenziamento dell'ospedale, prosegua interessando anche altri reparti e servizi". Lo afferma in una nota il Comitato per la Difesa e la Promozione della Sanità Pubblica nel Pollino.