Cosenza
 

Lo spoke di Paola-Cetraro apre alla chirurgia a bassa complessità

Hanno fatto ritorno a casa i primi due pazienti operati nello spoke di Paola-Cetraro: il Day surgery-Week surgery attivato da Ao e Asp per gli interventi a bassa complessità, nelle branche multidisciplinari di Otorinolaringoiatria, Urologia, Dermatologia, Chirurgia Generale e Toracica.

I primi due interventi chirurgici eseguiti dall'equipe mista guidata dal dr. Sebastiano Vaccarisi, sono stati eseguiti su una giovane donna, sulla quale è stata eseguita colicisti per via laparoscopica e su un paziente che in passato, proprio all'ospedale dell'Annunziata l'equipe Epatobiliopancreatica e Trapianti ha effettuato il trapianto di un rene.

Si inaugura così la proficua collaborazione tra Ao e Asp con l'obiettivo, non solo di recuperare la contrazione dei numeri dei LEA, effetto inevitabile dell'emergenza pandemica di questo ultimo anno e mezzo, ma anche nell'ottica di attivare la rete territoriale dei servizi sanitari attraverso l'integrazione dei percorsi diagnostico-terapeutici ospedale-territorio.

Il Day Surgery-Week Surgery dello spoke di Paola-Cetraro è una felice esperienza resa possibile grazie al lavoro sinergico dei professionisti di Ao e Asp: un equipe mista guidata di volta in volta dai direttori delle branche multidisciplinari – Otorinolaringoiatria, Urologia, Dermatologia e le Chirurgie Generale e la chirurgia epatobiliare– alla cui organizzazione e funzionamento sovraintendono i direttori dei Dipartimenti Chirurgia di Ao, dr.ssa Simona Loizzo e Asp, dr Massimo Candela e il Direttore sanitario dell'ospedale spoke Cetraro-Paola dott. Guglielmo Cordasco.

Il Protocollo d'Intesa, fortemente voluto dai Commissari Isabella Mastrobuono e Vincenzo La Regina, mira anche a irrobustire la rete territoriale dei servizi sanitari attraverso l'integrazione dei Percorsi Diagnostico-Terapeutici Ospedale Territorio e a implementare e riqualificare l'attività chirurgica dello spoke attraverso percorsi formativi e di training degli operatori.