Cassano allo Ionio (Cs), Guerrieri (UDC): “Settore olivicolo escluso dalla dichiarazione di stato di calamità”

"Sulla dichiarazione di stato di calamità naturale redatto dall'Amministrazione Comunale guidata da Giovanni Papasso, l'UDC non ci sta. Con la delibera n.172 del 14/06/2021, trasmessa anche alla Regione Calabria che avrà il compito di inviare richiesta di stato di calamità al Governo, il Comune di Cassano All'Ionio fa riferimento nella presa d'atto alle sole aziende ortofrutticole che avrebbero subito i danni 'rilevanti ed eccezionali'. Questo come Unione di Centro lo riteniamo a chiara esclusione del settore olivicolo cassanese.

Occorrerebbe inserire anche i danni delle aziende olivicole. Dunque, non capiamo questa scelta, e la avversiamo da subito, quella di esprimere la volontà di tagliare fuori alcune tipologie di aziende dalla delibera 172, concernente 'Dichiarazione stato di calamità naturale per eventi atmosferici del 12 giugno 2021', visto che il testo fa riferimento 'alle aziende ortofrutticole presenti sul territorio che hanno subito danni rilevanti ed eccezionali'. Nella città dell'olio, dove la qualità dello stesso è decisamente di eccellenza globale, e dove i danni del maltempo avvenuti nella giornata di Sabato 12 Giugno 2021 hanno certamente intaccato anche la filiera olivicola, chiediamo come UDC di Cassano All'Ionio pari dignità a questo settore agricolo alla Giunta Comunale di Cassano, che secondo noi deve essere difeso e valorizzato al pari degli altri".

Lo afferma Michele Guerrieri dell'UDC Cassano All'Ionio.

Creato Lunedì, 14 Giugno 2021 16:05