Cosenza
 

Cassano allo Ionio (Cs), la giunta approva atto di indirizzo per l’apertura di uffici di prossimità

La giunta comunale della Città di Cassano All'Ionio, con atto di indirizzo, ha aderito all'avviso emanato con decreto dirigenziale della Regione Calabria n°4172 del 21 aprile 2021 avente ad oggetto: PON governance e capacità istituzionale 2014/2020. "Ufficio di prossimità progetto Regione Calabria. Approvazione schema di avviso per manifestazione di interesse per l'apertura degli uffici di prossimità".

Considerato che l'iniziativa proposta è di notevole interesse collettivo, l'amministrazione comunale di Cassano all'Ionio, guidata dal sindaco Gianni Papasso, ha inteso così aderire alla manifestazione di interesse della Regione Calabria per l'istituzione di Uffici di Prossimità dichiarando la propria disponibilità.
Pertanto, l'esecutivo ha formulato apposito atto d'indirizzo destinato al Responsabile dell'Area Affari Generali dell'ente comunale affinché predisponga tutti gli atti necessari e consequenziali per la corretta partecipazione all'avviso.

Spetterà al primo cittadino, in qualità di legale rappresentante dell'ente locale, sottoscrivere il relativo protocollo d'intesa con la Regione Calabria, avendo manifestato la disponibilità alla istituzione di un "Ufficio di Prossimità", specificando a sostegno dell'istanza, la motivazione riferita alla soppressione, a seguito della riforma operata con i Decreti legislativi n. 155 e n. 156 del 2012 dell'Ufficio del Giudice di Pace e delle conseguenti difficoltà provocate alla considerevole utenza, sia per la distanza chilometrica, sia per la difficoltà di accesso agli uffici giudiziari derivante da elementi geografici della conformazione del territorio urbano di riferimento, nonché dall'assenza di collegamenti pubblici che non rendono agevole l'accesso agli uffici giudiziari di Castrovillari.

Da qui, la disponibilità a che l'ufficio sia aperto all'avvio della sperimentazione almeno un giorno alla settimana, con l'impegno di valutare l'estensione del servizio per il raggiungimento del target medio regionale di 120 giorni di apertura all'anno, e sia dotato di adeguata reperibilità telefonica e collegamenti informatici. Il deliberato, licenziato all'unanimità di voti resi nei modi e nelle forme di legge, è stato dichiarato immediatamente esecutivo.