Cosenza
 

Emergenza Covid nel Cosentino: domani mobilitazione dei sindaci della provincia davanti al Pronto soccorso dell'Annunziata

occhiuto ospedale cosenzaGiornata di mobilitazione domani, sabato 17 aprile, davanti al Pronto soccorso dell'Ospedale dell'Annunziata di Cosenza per tenere desta l'attenzione sulla grave emergenza sanitaria che sta attanagliando la città di Cosenza e la sua provincia, ma anche per sollecitare risposte concrete per le gravi carenze esistenti nell'Ospedale dell'Annunziata e per manifestare sostegno ai medici e al personale sanitario impegnati in prima linea nel fronteggiare la pandemia. La mobilitazione ha chiamato a raccolta tutti i primi cittadini della provincia. Gli amministratori si ritroveranno, indossando la fascia tricolore, alle ore 10,00, su via Zara, in prossimità dell'ingresso del Pronto Soccorso.

La manifestazione intende richiamare l'attenzione dell'opinione pubblica e soprattutto, delle istituzioni, a partire dalla Regione Calabria, e delle autorità sanitarie, sulle gravi carenze di personale medico e paramedico e sulle condizioni in cui opera il personale sanitario in organico, costretto a turni massacranti per affrontare il nuovo picco della pandemia. Al centro della mobilitazione di sabato 17 aprile, anche il sottodimensionamento del Pronto soccorso, inadeguato a rispondere alle esigenze di un Ospedale hub che accoglie pazienti da tutta la provincia e la necessità di assumere, da parte delle autorità sanitarie preposte, decisioni forti e tempestive per incrementare i posti letto covid, evitando di sottrarli ad altri reparti, e per poter riattivare, allo scopo di decongestionare l'Annunziata, l'Ospedale militare da campo dell'Esercito.

"Con rammarico - scrivono in un nota del comitato di rappresentanza della Conferenza dei sindaci della provincia di Cosenza - dobbiamo constatare come anche in questa fase delicata, per il Paese e per la Calabria, troppo spesso i sindaci sono lasciati da soli a fronteggiare ogni aspetto dell'emergenza sanitaria.

Emergenza che stiamo affrontando praticamente a mani nude. Pochi giorni fa abbiamo chiesto con forza la partecipazione degli enti locali alla Unità di Crisi regionale, che incredibilmente si tiene da oltre un anno senza ascoltare il parere dei sindaci.

Inoltre, abbiamo chiesto interventi strutturali per superare l'attuale emergenza ospedaliera, in cui tutti i plessi sanitari della Provincia faticano sia per fronteggiare gli effetti della terza ondata epidemica, che per quanto riguarda il garantire assistenza per tutte le altre patologie.

Le principali emergenze sono senza alcun dubbio quella del personale in ogni reparto e della saturazione dei posti di degenza covid. È quindi più che mai necessario ed urgente che le Aziende Sanitarie della Provincia adottino tutte le misure necessarie per rafforzare i presidi ospedalieri della Provincia, approntando primariamente un piano straordinario ed emergenziale di assunzioni, lo stesso che chiedemmo ormai più di un anno fa al ministro Speranza, quando ancora l'emergenza epidemiologica non era iniziata.

Forti di queste rivendicazioni parteciperemo alla manifestazione di sabato 17 aprile 2021, ore 10, davanti al Pronto Soccorso dell'Hub di Cosenza, simbolo delle difficoltà di un sistema ospedaliero che, dall'Hub agli Spoke passando per tutti i plessi ospedalieri, resiste grazie alla abnegazione e bravura del personale impegnato con turni massacranti e in condizioni proibitive. I sindaci sono uniti a tutela di tutte le comunità".