Cosenza
 

Corigliano-Rossano, al via il nuovo corso di Polizia locale

Avviato un nuovo percorso, di grande valore strategico, per la Polizia Locale nel comune di Corigliano-Rossano. Negli scorsi giorni si è tenuto un incontro (allo stadio Stefano Rizzo nel pieno rispetto delle norme anticovid) che per la prima volta ha visto confrontarsi insieme le due forze di polizia comunale. Durante l'incontro - voluto dal segretario generale e dirigente della Polizia Municipale, Paolo Lo Moro, alla presenza del sindaco Flavio Stasi e dell'assessore agli Affari legali e Personale, Mauro Mitidieri - è stato annunciato l'incremento dell'organico con la presa di servizio di sedici unità, sia pure a tempo determinato (di un anno), decisive per supportare gli sforzi dell'intero Corpo nell'assicurare il rispetto delle misure di contenimento del contagio nella città.

L'incontro ha avuto il valore strategico, fondamentale, di avvio partecipato del rinnovato percorso della Polizia Locale, partito con la nomina delle due Posizioni Organizzative decise dalla giunta Comunale: il maggiore Piero Pirillo e l'ispettore Marcello Milione.

L'obiettivo primario del nuovo corso è quello di superare la dicotomia Corigliano/Rossano attraverso un Corpo unico, articolato in nuclei operativi distinti per funzioni ed asserviti, ciascuno, all'interezza del territorio comunale. Tra le prime misure adottate è prevista la centralizzazione di alcuni uffici (come il protocollo in entrata) e la costituzione di un centro operativo direzionale. In quest'ottica saranno abbattuti inutili duplicati, superati, di fatto, da una massiccia digitalizzazione di taluni uffici trasversali.

Altrettanto centrale sarà la determinazione del fabbisogno di personale e l'approvazione di un nuovo Regolamento per il funzionamento della Polizia Locale: il tutto in attesa del nuovo Comandante, che sarà nominato a seguito del concorso per titoli ed esami attualmente in via di svolgimento.

L'incontro, che ha visto per la prima volta assieme gli organici delle due aree urbane, si è svolto con metodo partecipativo ed ha raccolto gli interventi costruttivi dei partecipanti, che hanno alimentato un proficuo dibattito.

Il sindaco Stasi ha dialogato con gli agenti ed ha sottolineato in particolare il profilo della responsabilità che deve animare in ogni momento l'azione della Polizia Locale e la sua funzione di prossimità tra l'istituzione ed il cittadino.

A conclusione del dibattito, l'assessore al Personale, Mitidieri, confrontandosi con i presenti si è detto disponibile a raccoglierne le istanze e a condividerne le problematiche al fine di costruire percorsi virtuosi.