Cosenza
 

Stabilizzazione Lsu-Lpu, Guerrieri: "Cassano, Comune anormale"

"Ci chiediamo se sia l'Amministrazione Cassanese ad essere anormale o se lo siano i Comuni amministrativamente all'avanguardia dello Jonio e del Pollino. Disparità di trattamento con lavoratori di serie A e di serie B, sono partite viste nella città amministrata dal Sindaco Papasso.


Prendiamo atto delle delibere del Comune di Castrovillari, che ha stabilizzato tutti i lavoratori a 30 ore, Villapiana tutti a 26,
Trebisacce tutti a 25, e Cassano? Chi ha avuto 22 ore, chi 25, e chi 30, una disparità palese senza alcuna fondata motivazione, visto che non si smette con l'esternalizzazione di alcuni servizi, con nuovi bandi di contratti a termine, anche in questo corrente mese. Integrazioni orarie che vedono questa amministrazione estendere ore rispetto alla sottoscrizione del contratto, senza convogliare nello straordinario. L'invito ai lavoratori è quello di rivolgersi alle associazioni sindacali dei lavoratori, in primis recandosi dove si detiene la propria tessera, o nel caso di inadempienza, rivolgersi a chi vorrà portare luce su questa agognata vicenda. Non stupisce affatto che gli stessi, che in queste settimane ci hanno parlato di arresti non certamente legati alla difesa degli interessi dei lavoratori e all'occupazione delle terre ma a ben altri reati, mistifichino i fatti anche su questa vicenda al fine di nascondere una inaudita e tangibile disparità a danno dell'eguaglianza tra i lavoratori dell'ex bacino lsu/lpu, colonna portante della macchina amministrativa cassanese". Lo afferma in una nota Michele Guerrieri (Movimento Civico di Centro).