Cosenza, la commissione consiliare Welfare: “Aprire tavolo permanente in Prefettura per i lavoratori del settore assistenza e trasporto delle persone non autosufficienti”

Solidarietà è stata espressa dalla commissione consiliare welfare, presieduta dalla consigliera comunale Maria Teresa De Marco, riunitasi questa mattina a Palazzo dei Bruzi per affrontare la problematica dei 34 lavoratori che fino al 31 dicembre scorso hanno svolto, per conto del Comune, il servizio di assistenza e trasporto delle persone non autosufficienti (anziani, disabili e dializzati).

La commissione ha ascoltato, nel corso della seduta, l'Assessore al welfare Alessandra De Rosa che ha illustrato i termini della vertenza che vede protagonisti i lavoratori, spiegando che il Comune ha da poco aggiudicato la nuova gara, bandita per l'affidamento del servizio di assistenza domiciliare e trasporto per le persone non autosufficienti, senza poter impegnare fondi diretti di bilancio, ma facendo ricorso ai fondi ministeriali (FNA) previsti per la non autosufficienza.

La Commissione welfare, nell'esprimere solidarietà e vicinanza ai lavoratori impegnati nel rivendicare un sacrosanto diritto alla salvaguardia dei livelli occupazionali, dopo aver garantito il servizio per oltre vent'anni, ha chiesto l'apertura di un tavolo permanente in Prefettura, con la partecipazione di rappresentanti dell'Amministrazione comunale e della Cooperativa Sociale "ADISS Multiservice", aggiudicataria della gara, per valutare attentamente quali iniziative si intenderanno assumere, atteso il rischio concreto per buona parte dei 34 lavoratori di perdere il posto, in considerazione del fatto che il nuovo bando ha previsto che il 60% degli operatori abbia qualifiche specifiche che solo una parte dei 34 lavoratori possiede.

Creato Mercoledì, 27 Gennaio 2021 14:23