Cosenza
 

Progetto Marebox: i BoCs art ospiteranno a maggio gli artisti e i team multidisciplinari che parteciperanno alla manifestazione d'interesse in scadenza il 31 gennaio

Nel prossimo mese di maggio le Residenze Artistiche dei BoCS Art di Cosenza ospiteranno per due settimane gli artisti che parteciperanno al progetto MAREBOX, patrocinato dal Comune di Cosenza e co-finanziato dal Programma Creative Europe della Commissione Europea, con l'obiettivo di sviluppare esperienze artistiche innovative creando connessione tra cultura e contenuti audio-visivi e mettendo il mare e la cultura subacquea al centro di una vera e propria sfida. Le domande per partecipare al Progetto MAREBOX potranno essere presentate fino al prossimo 31 gennaio, data di scadenza della manifestazione d'interesse (Water Weighs call) pubblicata nel bando consultabile al link https://www.marebox.eu/call-for-artists/ dove sono reperibili maggiori informazioni sul progetto, i documenti necessari e le condizioni di partecipazione. La manifestazione d'interesse è rivolta ad artisti e team multidisciplinari di ogni età ed esperienza, la cui ricerca si concentri sul Mare, sulla sua memoria, sul fluire della sua stratificata e complessa vita subacquea e sulle sfide che lo attendono. Agli artisti partecipanti è richiesta la presentazione di un'idea progettuale che sarà poi ampliata, sviluppata e contaminata durante il Programma di Residenza Artistica Multidisciplinare che si svolgerà ai BoCs Art di Cosenza nelle due settimane del mese di Maggio.

Obiettivi del progetto MAREBOX sono: generare interesse ed alimentare il dibattito pubblico sulle attuali sfide riguardanti il Mar Mediterraneo e le culture che gravitano intorno ad esso, sfruttando la capacità unica dell'Arte di veicolare messaggi importanti; creare collaborazioni attive tra i protagonisti dell'arte, della cultura, della scienza e dell'industria, unendoli sotto l'obiettivo unico di salvaguardare e proteggere la cultura marittima e la salute del Mare; connettere le popolazioni del Mediterraneo al proprio passato, presente e futuro, rendendo accessibile e di lunga durata il grande patrimonio che esse condividono. Durante la residenza artistica del prossimo maggio, gli artisti potranno usufruire di spazi e materiali necessari a sviluppare le proprie idee e partecipare ad incontri e workshop. Le spese di viaggio, vitto e alloggio sono a carico del progetto. I partecipanti potranno contare, inoltre, sulla collaborazione attiva di professionisti provenienti da vari settori (archeologi, biologi, chimici, storici dell'arte, designers, ecc.) e sulla messa a disposizione di prodotti multimediali (foto, video e altro) da poter integrare nelle proprie opere. Le opere prodotte al termine del Programma di Residenza Artistica saranno esposte in appositi spazi allestiti in Grecia, Italia e Germania. Il Partner SAVVY Contemporary ne curerà l'esposizione.